Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Sliding doors: Mbappé avrebbe potuto giocare con Haaland già da qualche anno…

DORTMUND, GERMANY - FEBRUARY 18: Kilian Mbappe of Paris Saint-Germain shakes hands with Erling Haaland of Dortmund prior to the UEFA Champions League round of 16 first leg match between Borussia Dortmund and Paris Saint-Germain at Signal Iduna Park on February 18, 2020 in Dortmund, Germany. (Photo by Alex Grimm/Getty Images)

Il ragazzo è stato vicino al Borussia Dortmund nel 2016. Per giunta a parametro zero.

Redazione Il Posticipo

Portare nella propria squadra un giocatore fenomenale è l'obiettivo di ogni talent scout. Se poi il ragazzino in questione si chiamava Kylian Mbappé, sarebbe stato proprio  il caso di non lasciarselo scappare. Tutti conoscono il percorso fatto dal giovane fenomeno francese ma nessuno, prima che ne parlasse Sven Mislintat, sapeva che il ragazzo fosse stato vicino al Borussia Dortmund nel 2016. E per giunta, a parametro zero.

2015/16 - Tutti ricordano la vera e propria guerra di mercato tra le big nell'estate del 2017 per assicurarsi il suo cartellino. Alla fine l'ha spuntata il PSG per oltre 145 milioni più 35 di bonus. Un anno prima, però, il Borussia Dortmund si era interessato a quel ragazzino convocato in prima squadra dal Monaco che aveva battuto il record del marcatore più giovane della squadra stabilito da Thierry Henry. Come riporta Goal, l'ex scout del Borussia spiega al podcast Kicker meets DAZN: "È stato un vero peccato non riuscire a portare Kylian in squadra. Mbappé era disponibile, a costo zero, a un certo punto e c'erano molti inseguitori. Ma non avevamo chance di vincere quella corsa". Chissà cosa sarebbe successo se ce l'avessero fatta...

 Monaco L1 football club's forward Kylian Mbappe Lottin takes part in a training session on August 11, 2017 in La Turbie, near Monaco. / AFP PHOTO / VALERY HACHE (Photo credit should read VALERY HACHE/AFP/Getty Images)

2016/17 - Il rimpianto è comprensibile anche perché chi sa che coppia con Haaland. Ammesso e non concesso che fossero riusciti a trattenerlo. Con i se e i ma però non si fa la storia. E resta solo l'amarezza. "Se fossimo stati capaci di strappare Mbappé al Monaco a parametro zero in quel momento sarebbe stato certamente un mega-affare". Anche perché, un paio di mesi dopo, Mbappé firma il suo primo contratto da professionista e segna 26 gol in 44 partite: con quel contributo, il Monaco vince il campionato e arriva in semifinale di Champions League. A quel punto,  il PSG ha percepito l'errore commesso. E avendo qualche mezzuccio economico, non solo lo riacquista, ma lo affianca anche a Neymar. Con buona pace del Borussia Dortmund, che si deve...accontentare di Haaland, ma forse il ricongiungimento è solo rimandato...

Potresti esserti perso