Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Siviglia balla con il Papu: “Non appena me l’hanno detto, non ci ho pensato due volte”

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

L'ex atalantino si presenta con la sua nuova maglia.

Redazione Il Posticipo

Sivlglia balla con il Papu. Amore a prima vista fra la squadra e la città e l'ex atalantino che conferma il... "colpo di fulmine" in conferenza stampa di presentazione. Le sue perole sono ripresa da abcsevilla.

DESTINO - Una squadra che era nel destino. Qualche anno fa al Papu gli fu chiesto in quale squadra spagnola gli sarebbe piaciuto giocare. Proprio il Siviglia. "Non so se sia stato il destino, ma ci certo ho parlato con molti ragazzi che hanno giocato qui. E tutti mi hanno parlato molto bene del Siviglia come club e come città. Quando mi fecero quella domanda la mia risposta è stata istintiva, naturale. È incredibile che oggi, dopo dieci mesi, io sia qui. Sinceramente non mi interessa la parte economica, altrimenti sarei andato a giocare in Arabia.  Ho sempre cercato di trovare una squadra che mi renda felice".

FORMA - Il Papu arriva a Siviglia in età matura, ma non certo in parabola discendente. "Se ti prendi cura di te stesso e non hai avuto infortuni gravi,  si può giocare fino a 38 o 39 anni.  Quando ho avuto la possibilità di venire qui, non ci ho pensato. Voglio continuare a giocare a livello agonistico e ritagliarmi lo spazio per una convocazione in nazionale. Giocare in un campionato importante come quello spagnolo, e in un club importante come questo, è motivo di grande orgoglio. Adesso devo rimettermi in forma.  Mi manca il ritmo partita, ma sono comunque allenato. E disposto a giocare in tutti i ruoli. Qualunque cosa voglia l'allenatore, io sono disponibile. Ho giocato a centrocampo, da trequartista, da esterno e da attaccante".

AMBIZIONI - Lasciare l'Atalanta non è stato facile. A Siviglia è difficile puntare a qualcosa di diverso dal piazzamento in Champions. "Sarà un'avventura molto bella per me e quello che voglio è fare cose importanti con il Siviglia e cercare di migliorare i risultati del club". Siviglia è pronta a convertirsi. Dal tango flamenco alla Papu dance. "L'ho fatto con alcuni youtuber italiani per aiutare un'accademia per ragazzi disabili, poi è diventato qualcosa di grande che è esploso e è apparso in tutto il mondo. Abbiamo vinto un disco d'oro e un disco di platino. Non avremmo mai pensato che avrebbe preso quella dimensione". Per certi versi potrebbe riproporre il successo in chiave calcistica.