Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Sir Jim Ratcliffe, il “Mister 17 miliardi” che potrebbe comprare lo United ma…ha l’abbonamento al Chelsea!

Sir Jim Ratcliffe, il “Mister 17 miliardi” che potrebbe comprare lo United ma…ha l’abbonamento al Chelsea! - immagine 1
La famiglia Glazer è nell'occhio del ciclone e molti chiedono la cessione del club. E come da copione, spunta il nome di Jim Ratcliffe, uno degli uomini più ricchi del paese, tifoso dello United, nonchè...abbonato di lunga data del Chelsea

Redazione Il Posticipo

La situazione del Manchester United, in crisi di risultati e forse anche di identità, catalizza l'interesse del mondo del calcio. Normale, considerando che si tratta di uno dei club più celebri (e con la valutazione più alta) del pianeta, che nel corso della sua storia ha vinto tutto quello che si poteva. La proprietà, ovvero la famiglia Glazer, è nell'occhio del ciclone e molti chiedono la cessione del club. E come da copione, spunta il nome di Jim Ratcliffe, uno degli uomini più ricchi del paese, nonchè...abbonato di lunga data del Chelsea. Lo spiega il Sun, che lo inserisce tra le parti interessate all'acquisto del club.

LO UNITED E IL CHELSEA

A prima vista, sarebbe il matrimonio perfetto, perchè come ha spiegato alla BBC nel 2019, Sir Jim è un supporter sfegatato dei Red Devils. "Sono un grandissimo tifoso del Manchester United. E ad essere onesti, al momento sono un tifoso del Manchester United che sta soffrendo molto". Nonostante questo amore per la squadra che è stata di Sir Alex, però, Ratcliffe ha cercato una squadra...più vicina alla zona di Londra dove vive. E quindi, come spiega il Mirror, ecco il motivo dell'abbonamento al Chelsea, che ha fatto spesso spuntare il suo nome quando Abramovich doveva vendere e che forse potrebbe fargli perdere qualche punto simpatia da parte dei tifosi dello United.

INEOS

Non che Ratcliffe una squadra non ce l'abbia già, visto che ha cominciato con il calcio in Svizzera, acquisendo il Losanna, per poi decidere di farsi largo anche in Ligue 1 con il Nizza. Ma ovviamente se "Mister 17 miliardi" (questo il suo patrimonio in dollari secondo Forbes) dovesse diventare il nuovo proprietario dello United si tratterebbe di un enorme salto di qualità. Per capire quali siano le prospettive di sviluppo, basta pensare che attraverso la sua azienda, il colosso petrolchimico Ineos, è già sbarcato nel ciclismo acquistando il team Sky nel 2019. Poi nel 2020 ha acquisito una partecipazione del 33% delle azioni nella Mercedes, intesa come scuderia di Formula 1, con Hamilton e Bottas che lo hanno portato con loro sul podio nel GP di Spagna del 2021. Insomma, a Sir Jim piace vincere. E certo, un abbonato del Chelsea alla guida del Manchester United sarebbe una cosa strana, per carità. Ma come ha detto più volte lo stesso Ratcliffe...mai dire mai!