Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Simy: “Non sono contento del record. Ho troppo rispetto per il Crotone e la città. Né parlo adesso del futuro”

L'attaccante nigeriano stabilisce un record per la serie A.

Redazione Il Posticipo

Una serata indimenticabile, seppur a livelli individuale, per Simy. Le due reti dell'attaccante hanno un doppio effetto. In primis, lo rendono il calciatore nigeriano pià prolifico della storia della serie A. E riesce anche a evitare l'aritmetica retrocessione del Crotone in serie B. Rimettendolo fra l'altro in corsa per evitare l'ultimo posto.

GRUPPO - Simy ancora in gol, ma il ragazzo non riesce a godersi il momento come ha dichiarato a caldo ai microfoni di Sky Sport.  "Non posso essere contento al netto delle prestazioni individuale. quello che conta è la squadra. Abbiamo trovato una vittoria importante, speriamo di chiudere il campionato dignitosamente. Non abbiamo mai mollato, ma se non siamo stati all'altezza del nostro campionato è colpa nostra.

 (Photo by Getty Images/Getty Images)

RECORD - Con 29 reti, il ragazzo è diventato il nigeriano più prolifico della storia del calcio. Il Crotone retrocederà ugualmente, ma con i soldi della sua cessione potrebbe allestire una squadra in grado di lottare immediatamente per il ritorno in Serie A. "Un traguardo importante, in un campionato difficilissimo, sono contento ma non felice al 100% perché non siamo riusciti a fare ciò che volevamo. Non penso al mercato in questo momento, ho troppo rispetto per questa piazza, rispetto Crotone, la città, i tifosi. Mi hanno accolto come un figlio e non posso né voglio pensare al futuro e ai miei interessi in questo momento".