Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Simeone: “Stagione lunghissima. Adesso lotteremo per quello che vogliamo”

(Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images)

Il tecnico dell'Atletico Madrid vede il traguardo alla portata.

Redazione Il Posticipo

L'Atletico Madrid è a un passo dal titolo. Simeone se lo gioca in casa del Real Valladolid che ha bisogno di una serie di miracoli sportivi per evitare la retrocessione. Il tecnico argentino però  non vuole alimentare la già tangibile euforia. Rispetta l'avversario, consapevole che anche per i padroni di casa sarà una finale. Le sue parole sono riprese da AS.

PRONTO - L'Atletico è padrone del proprio destino, nonostante abbia visibilmente frenato in questo finale di campionato. "È stata una stagione molto lunga. Tutte le squadre hanno attraversato diverse situazioni per arrivare dove sono adesso qui. Siamo due in lotta per la Liga, tre per la retrocessione e tre per l'Europa League. Tipico del campionato spagnolo. Siamo consapevoli che in 90' può davvero accadere di tutto. Non sarà facile. Anche il Valladolid ha le proprie esigenze. E sebbene siano diverse dalle nostre, sono comunque obiettivi importanti. Non cambieremo certo atteggiamento. È una finale fra due squadre che combattono per raggiungere i rispettivi obiettivi. Entreremo in campo per risolvere la partita. Tutto dipende da noi".

GESTIONE - Occorre saper gestire anche la pressione. In questo senso Simeone è uno dei migliori. "Gestisco lo stress come tutti. Ho una vita e una famiglia fuori dal campo. E comunque trascorro molto tempo a pensare alle soluzioni più adeguate alla necessità della squadra. Ci sono due o tre situazioni da monitorare e occorrerà decidere se schierare alcuni giocatori dal primo minuto. Fuori dal campo si è parlato tanto ma non mi interessa quello che pensano gli altri. Futre ha parlato del Var? Io ritengo che questo strumento sia utile e migliorerà sempre. Abbiamo giocato il miglior campionato possibile dando sempre il massimo a ogni partita, esattamente come è successo negli ultimi dieci anni di questa mia gestione. A inizio stagione ci eravamo ripromessi di essere competitivi. Siamo sul punto di giocarci il tutto per tutto convinti che stiamo per vivere una giornata importante. Continueremo a lottare per raggiungere quello che vogliamo. Sono convinto che la squadra sia ancora capace di rispondere come è accaduto nelle ultime partite".