Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Simeone: “Non ricordo occasioni create dal Milan. In Champions chi merita passa e io sono ottimista”

Simeone: “Non ricordo occasioni create dal Milan. In Champions chi merita passa e io sono ottimista”

El Cholo non molla la presa. Ed è assolutamente ottimista sul passaggio del turno anche se la strada si è inerpicata e non di poco dopo la sconfitta casalinga con il Milan.

Redazione Il Posticipo

Simeone non molla la presa. Ed è assolutamente ottimista sul passaggio del turno anche se la strada si è inerpicata e non di poco dopo la sconfitta casalinga con il Milan. L'Atletico deve vincere in casa del Porto e sperare che il Milan non centri la vittoria con il Liverpool. In caso di arrivo a pari punti, conterà la differenza reti. E l'Atletico deve segnare un gol in più dei rossoneri. Il tecnico argentino, in conferenza stampa, resta fiducioso.

SERENO - Simeone non ha niente da rimproverare ai calciatori. "Hanno dato il massimo. Nel primo tempo siamo stati padroni del campo ma non siamo riusciti a trovare la via della rete anche perché ci è mancata la precisione nell'ultimo passaggio o si è commessa la scelta sbagliata. Non ricordo particolari occasioni da gol da parte del Milan, anche. Alcune partite sono decise dagli episodi. E un episodio ha sorriso al Milan. Siamo però abituati a gestire le difficoltà, sono e resto ottimista e non cambierò il mio atteggiamento dopo questa partita".

Simeone: “Non ricordo occasioni create dal Milan. In Champions chi merita passa e io sono ottimista”

PROSPETTIVE - El cholo continua a credere nella qualificazione. "La Champions è una competizione molto complicata, difficile, e siamo stati inseriti, come spesso ci capita, in un gruppo molto competitivo. Non meritavamo di perdere contro il Liverpool, ma questo è. Questo torneo è assolutamente dura e che non perdona ma premia il merito. Sono certo che chi merita più degli altri di passare il turno ci riuscirà, così come ritengo che l'Atletico riuscirà a giocare una grandissima partita in casa del Porto. Siamo comunque scesi in campo senza voler sapere il risultato delle altre partite. Ribadisco, sono ottimista, perché siamo ancora in corsa. E se l'Atletico è una squadra ancora in vita. è sempre complicata da affrontare".