Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Simeone, Liga a rischio: ha il destino nelle sue mani, ma “questo” Atletico rischia di arrivare quarto…

(Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images)

Se Simeone vince le ultime cinque è campione. Il trend del girone di ritorno però lo condanna...

Redazione Il Posticipo

"L'opportunità c'è, dipende solo da noi". Pensieri e parole di  Simeone dopo la sconfitta del San Mames. I numeri però parlano chiaro. Di questo passo, l'Atletico rischia di chiudere addirittura al quarto posto.  Lo studio del Mundo Deportivo parte da un assunto indiscutibile. Se i colchoneros le vincono tutte, sono sicuramente campioni, perché affrontano anche il Barcellona. Senza il conforto dell'aritmetica, però, tutto diviene opinione. E il quotidiano mette in evidenza una flessione oggettivamente incontestabile.

CALENDARIO - L'Atletico non ha un calendario impossibile. Deve vincere contro l'Elche. Poi andrà al Camp Nou. Quindi due volte consecutive al Wanda contro Real Sociedad e Osasuna. Infine un drammatico finale in casa del Valladolid che lotta per la sopravvivenza. La classifica non lascia scelta. Esauriti i margini d'errore. Il problema è che un altro. Il rendimento. L'Atletico ha conquistato 50 punti su 57 possibili (87%) e ha vinto 16 partite (84%) nelle prime diciannove giornate. Da allora, ne ha vinte solo altre sei su 14 partite (42%) totalizzando 23 punti su 42 (54%). In pratica viaggia a un motore solo.

RIVALI - La media delle rivali è nettamente superiore. Il Siviglia, che è quarto a tre punti, viaggia a vele spiegate. Cinque vittorie consecutive, compreso lo scontro diretto di qualche settimana fa.  Il vero problema di Simeone è nella... velocità media. Mentre l'Atletico segna vistosamente il passo, le rivali dirette hanno innestato le marce alte, o altissime. Il Barcellona viaggia a velocità sostenutissima, totalizzano 36 punti. Anche Real e Siviglia hanno migliorato il proprio rendimento, rastrellando 28 punti su 42 a testa. La rincorsa di Koeman, in questo senso, è eccezionale. Potrebbe ritrovarsi in vetta dopo una rimonta incredibile.

CONTINUITA' - L'ultimo tasto dolente, che sembra rendere impossibile la vittoria dell'Atletico, è la continuità di rendimento mostrata nel girone di ritorno. Nelle ultime quattordici partite di campionato, i colchoneros hanno centrato due vittorie consecutive solo in un occasione. E segnano a anche molto meno. Dai 2,10 gol di media del girone d'andata ad appena 1,42 dell'attuale. E anche la retroguardia si scopre più permeabile. Da 0,52 reti subite a partita a un preoccupante 0,82. E solo cinque clean sheet, che era il vero punto di forza. L'aritmetica sostiene Simeone. Se le vince tutte, è campione. La proiezione di borsa campionati però suggerisce il contrario. Senza un inversione clamorosa di tendenza, vincere il campionato sarà impossibile.