Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Simeone: “L’Atletico ha giocato così anche prima, questa volta ha segnato”

Simeone: “L’Atletico ha giocato così anche prima, questa volta ha segnato” - immagine 1
Depay era arrivato per portare i gol. E perlomeno sono arrivati. “

Redazione Il Posticipo

Diego Pablo Simeone può tornare a sorridere. Ha rivisto il suo Atletico. I rojiblancos hanno fatto a pezzi il Valladolid in dieci minuti. 3-0 netto realizzato in meno di 27' di gioco. Quanto basta per ritrovare fiducia in vista del derby di Copa del Rey contro il Real Madrid e il proseguo del campionato.

RINASCITA

—  

È presto per parlare di rinascita, ma di certo il 3-0 è un buon lavoro. “I ragazzi avevano già giocato buone partite, anche prima di questa vittoria la squadra è riuscita ad esprimersi come oggi. Questa volta siamo riusciti a trovare la via della rete e a essere forti e determinati. Sono passati diversi anni da quando abbiamo violato il Bernabeu in coppa, a Madrid sarà una partita completamente diversa. Di buono c’è che abbiano cinque giorni di riposo. Per arrivare nel migliore dei modi”.

CRITICHE

—  

Simeone ha anche risposto alle critiche legate alle scelte tattiche. “Avete parlato di esperimento con Koke centrale, ma ricordo a tutti che l’Atletico ha vinto il campionato con il calciatore in quella posizione. Sono stato criticato perché la squadra recuperava pochi palloni, ma lui gioca bene, tatticamente è uno dei migliori che abbiamo e quando è circondato si sente più a suo agio e ci dà quel qualcosa che serve. Ovvero un passaggio in più per il passaggio tra difesa e attacco.

Simeone: “L’Atletico ha giocato così anche prima, questa volta ha segnato”- immagine 2

DEPAY

—  

Depay era arrivato per portare i gol. E perlomeno sono arrivati. “Lo vedo molto simile, per caratteristiche,  a Diego Costa. Non era un attaccante puro, quando ha iniziato con noi, ricordo a Saragozza, lo abbiamo utilizzato come centravanti l'ultima giornata della stagione 2012-13 e gli abbiamo detto che aveva tutte le caratteristiche per farlo. Con Memphis ritengo che si possa ripercorrere lo stesso percorso, perché sa giocare con spalle alla porta, ha velocità e sa lavorare per la squadra. Dobbiamo aiutarlo e lui deve aiutare. Aspettiamo che migliori la sua forma fisica”.