Simeone in conferenza stampa: “CR7 è un animale da gol, ma l’Atletico…”

Simeone in conferenza stampa: “CR7 è un animale da gol, ma l’Atletico…”

Occhi puntati sulla conferenza stampa di Simeone. Preoccupato, chiaramente, per Cristiano Ronaldo ma… fiducioso: “Ci sono squadre che potrebbero fare meglio di altre ma nel calcio non si sa mai”.

di Redazione Il Posticipo

La Juventus si prepara ad affrontare un Atletico Madrid… molto umile. Così, almeno traspare dalla conferenza stampa di Simeone. Già, perché el Cholo non fa proclami, non lancia provocazioni, non crea scompiglio. Chissà se si tratta di una strategia o se quanto accaduto lo scorso anno lo ha scottato.  In ogni caso Diego Pablo Simeone parla con chiarezza e semplicità.

SOBRIO – L’approccio è di chi è consapevole di essere incudine e non martello del match. “La Juve è una squadra molto competitiva e forte, come sempre nella sua storia. Guardate quanti giocatori hanno dovuto lasciare fuori dalla lista della Champions League. Questo è sintomatico del loro livello“.  Anche se è cambiata la guida tecnica. Adesso sulla panchina bianconera c’è Maurizio Sarri. “È normale che ci sia un periodo di adattamento, Allegri è stato qui per molto tempo“.

OUTSIDER –  E quando qualcuno gli chiede se l’Atletico è in condizione di vincere la Champions Simeone si smarca. Preferisce il ruolo di outsider.  “Guardo sempre il quotidiano… il calcio è sempre il calcio, ci sono squadre che possono fare meglio di altre, ma le esperienze del passato ci dimostrano che  tutto può succedere. Come è accaduto con l’Ajax la scorsa stagione”. 

I FENOMENI – Non poteva mancare un commento su CR7: “Cristiano genera sempre pericolo e tensione. Bravo nello smarcarsi, bravo nel tiro.  È un animale del gol, ma questa è una situazione nuova,  diversa. Giocheremo con una squadra molto forte, con grande personalità. Ne usciremo bene solo se pensiamo di poter far loro del maleCi sono giocatori che si adattano rapidamente e altri che hanno bisogno di più tempo: queste partite si imparano con i fatti, con quanto accade in campo, non valgono solo le parole“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy