Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Shaqiri a Lione è già un flop: i francesi vogliono scaricarlo…dopo appena quattro mesi!

KALININGRAD, RUSSIA - JUNE 22:  Xherdan Shaqiri of Switzerland celebrates after scoring his team's second goal during the 2018 FIFA World Cup Russia group E match between Serbia and Switzerland at Kaliningrad Stadium on June 22, 2018 in Kaliningrad, Russia.  (Photo by Clive Rose/Getty Images)

Shaqiri ha deciso di lasciare Anfield per la voglia di tornare protagonista in campo, piuttosto che vedere gli altri fare bene dalla panchina. Ma se lo svizzero pensava di trovare nuova linfa in Ligue 1, ha decisamente capito male...

Redazione Il Posticipo

Dopo anni in cui, seppure da comprimario, ha vinto tutto con il Liverpool, Xherdan Shaqiri ha deciso di lasciare Anfield per la voglia di tornare protagonista in campo, piuttosto che vedere gli altri fare bene dalla panchina. A offrirgli un'ancora di salvataggio è stato il Lione, che per aggiudicarselo ha speso circa 6 milioni di euro. Ma se lo svizzero pensava di trovare nuova linfa in Ligue 1, ha decisamente capito male. La BILD spiega infatti che i francesi starebbero già cercando di scaricarlo perchè l'ex interista ha un ingaggio troppo alto e, esattamente come gli accadeva nella sua vecchia squadra, non trova spazio nell'undici titolare.

PANCHINA - Al Lione in questa stagione le cose non stanno andando benissimo, considerando che la squadra è a metà classifica e che è anche stata squalificata dalla Coppa di Francia per le intemperanze dei suoi tifosi. E a finire nel vortice delle critiche c'è anche Shaqiri, che pure in estate era stato presentato dal presidente Jean-Michel Aulas come "un investimento significativo per i prossimi anni". Investimento che però al momento sembra decisamente sbagliato, considerando che da inizio novembre lo svizzero ha giocato in campionato solo 66 minuti, scendendo in campo una volta su sette. E, tanto per aggiungere altri problemi, L'Equipe l'ha nominato...il flop del mercato estivo.

TRE COMPAGNI DAVANTI - Dove sta il problema di Shaqiri? A Liverpool l'elvetico aveva davanti a sè il tridente di Klopp, quello composto da Salah, Mané e Firmino. E anche a Lione ha davanti tre compagni di squadra difficili da scalzare, come Lucas Paqueta, Houssem Aouar e Rayan Cherki. Il fatto che il Lione, a differenza del Liverpool, sia un club che per il bilancio conta molto sulla valorizzazione dei suoi calciatori, spiega bene perchè Bosz preferisca schierare i tre più giovani piuttosto che il trentenne Shaqiri. Che dunque potrebbe lasciare Lione, considerando sia che non gioca certo gratis (anzi, ha un contratto da 4 milioni all'anno) e che ha bisogno di vedere il campo con regolarità per presentarsi in forma ai mondiali con la sua Svizzera. Una situazione che probabilmente neanche lui si sarebbe aspettato dopo la presentazione in pompa magna di appena quattro mesi fa...