Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Serie A, spesso i flop… studiano il tedesco: Schick e gli altri che si sono rilanciati in Bundesliga

 (Photo by Adam Nurkiewicz/Getty Images)

Bluff incredibile o talento inespresso? Difficile farsi un'idea definitiva su Patrik Schick. Ma il ceco sembra confermare il trend secondo il quale i flop del campionato italiano, quando approdano in Germania, rinascono.

Redazione Il Posticipo

DI NUOVO?

 BUDAPEST, HUNGARY - JUNE 27: Patrik Schick of Czech Republic celebrates after scoring their side's second goal during the UEFA Euro 2020 Championship Round of 16 match between Netherlands and Czech Republic at Puskas Arena on June 27, 2021 in Budapest, Hungary. (Photo by Alex Pantling/Getty Images)
—  

Capocannoniere all'Europeo, a meno di  exploit nella Final Four. Bluff incredibile o talento inespresso? Difficile farsi un'idea definitiva su Patrik Schick visto che il ceco ogni volta che scende in campo...confonde le idee. Contro la Scozia l'ex Roma e Samp segna prima di testa e poi addirittura da metà campo, ma in Italia resterà sempre legato a uno dei peggiori flop della storia della società capitolina, visto che si tratta dell'acquisto più costoso di sempre in casa giallorossa. Il ceco, però, con la maglia del Lipsia e poi con quella del Bayer Leverkusen ha fatto bene confermando un trend secondo il quale i flop del campionato italiano, quando vengono ceduti in Germania, rinascono.

ROMA-LEVERKUSEN

 (Photo by Ina Fassbender/Pool/Bongarts/Getty Images)
—  

Nell’estate del 2014, la stessa identica tratta di Schick la percorreva un altro calciatore slavo che però, a differenza del ceco, di chance non ne aveva ricevute granché: Tin Jedvaj. Il difensore è stato ceduto al BayerLeverkusen dove ha messo in mostra le proprie qualità. L’ultima stagione sembra averlo definitivamente consacrato grazie al prestito all’Augsburg dove ha trovato continuità.

MILANO-FRANCOFORTE

 (Photo by Alex Grimm/Getty Images)
—  

Non solo Roma. Anche il Milan ha un conto aperto. Negli ultimi anni, sono addirittura due gli attaccanti ceduti in Bundesliga... per disperazione. Il primo in ordine cronologico è André Silva. Il portoghese è stato portato a Francoforte per sostituire Luka Jovic. Il portoghese, in Germania si è espresso benissimo ed è tornato a segnare a raffica. Del resto, se in passato ha ricevuto gli elogi di Cristiano Ronaldo, la sua versione definitiva non può davvero essere il Silva del Milan. E infatti alcune big pensano a lui in chiave mercato.

MILANO-BERLINO

—  

L'inverno successivo, il Milan si trova praticamente costretto a vendere anche Krzysztof Piatekall’HerthaBerlino. Il polacco, nel campionato del suo idolo e compagno di nazionale Lewandowski, non è riuscito a fare grandissime cose ma, di certo, ha fatto meglio del suo ultimo periodo in rossonero.

PALERMO-MAGONZA

 (Photo by Christian Kaspar-Bartke/Getty Images)
—  

Piaceva a molti, il talento si intravedeva già, ma nel 2017 il Palermo decide di poter fare a meno di Robin Quaison. Lo svedese aveva segnato 7 gol in 3 stagioni da trequartista. Al Mainz, però, il profilo non dispiace e lo trasforma gradualmente in un jolly offensivo approfittando anche dei suoi 180 cm. Lì ha trovato la sua dimensione e  la nazionale ringrazia.

TORINO-DORTMUND

 (Photo by Chris Ricco/Getty Images)
—  

La tratta Torino-Dortmund è stata tracciata da una star di Serie A diventata flop in Germania (Immobile) ma il canonico percorso inverso è stato solcato a gennaio 2020. La Juve ‘scarica’ EmreCan al Borussia Dortmund che in metà stagione segnerà ben 2 gol in giallonero. Per farne il doppio a Torino aveva impiegato 2 stagioni. 

TORINO-MONACO

—  

Il 30 agosto 2015, fresco di scudetto e supercoppa italiana, Kingsley Coman viene ceduto al Bayern Monaco per 7 milioni in prestito con diritto di riscatto fissato a 21. Il talento era evidente e per la Juve non è stato un vero e proprio flop. È pur vero che i bianconeri lo hanno lasciato andare forse un po’ troppo a cuor leggero. E ora ha vinto la Champions League con il Bayern Monaco, segnando anche il gol decisivo...