Ripresa Serie A, Nick Amoruso: “Non mi aspetto spettacolo. CR7 da prima punta è limitato”

L’ex attaccante della Juventus e non solo ha analizzato gli scenari prima della ripresa del campionato e in vista della Coppa Italia.

di Redazione Il Posticipo

L’importante è ricominciare e per lo spettacolo… pazienza. Nicola Amoruso, uno che di gol se ne intende, avendoli segnati in tutta Italia ha analizzato gli scenari in vista della ripresa del campionato e della Coppa Italia. Le sue parole sono riportate da Sky Sport. 

INCOGNITA – Amoruso ritiene che il campionato possa nascondere tante incognite, così come la ripresa: “Sicuramente c’è tanta voglia di ricominciare, siamo in astinenza ed è solo un bene che si torni a a giocare ma credo anche che ci siano diverse incognite legate sia alla condizione fisica che agli infortuni. Si giocheranno tante partite e in pochi giorni e credo che nessuno abbia la formula magica per trovare la forma giusta. I calciatori dovranno prestare attenzione anche agli infortuni. Ho visto la Bundesliga credo che vedremo ritmi un po’ bassi e non ci sarà grandissimo spettacolo. Vedremo un tipo di calcio meno intenso, ma l’importante è riprendere”.

RONALDO – Fra le prime a scendere in campo la “sua” Juventus, con un tridente piuttosto atipico. Amoruso in questo senso, ritiene che Cristiano Ronaldo possa fungere da prima punta, ma non è un ruolo in cui può rendere al massimo. “Credo che giocare al centro dell’attacco sia piuttosto limitante per CR7 che è un tipo di giocatore diverso dal centravanti. Lui riesce a dare il massimo quando ha la possibilità di spaziare lungo l’intero fronte d’attacco, meglio ancora se ha il sostegno di una punta in mezzo che possa fare da perno. Un po’ come faceva Benzema quando giocavano nel Real Madrid. In ogni caso la Juventus ha un tridente straordinario. Ha tutto. La fantasia di Dybala, la velocità di Douglas Costa e un fuoriclasse assoluto come Cristiano Ronaldo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy