Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Serie A, inizi da incubo: neopromosse mai così male e il Monza è già da record…

Serie A, inizi da incubo: neopromosse mai così male e il Monza è già da record… - immagine 1
Nessuna delle tre neopromosse è riuscita a vincere una sola partite nelle prime cinque giornate di campionato. E i brianzoli le hanno perse tutte.

Redazione Il Posticipo

Cremonese, Lecce e Monza. Un inizio da incubo. Nessuna delle tre neopromosse è riuscita a vincere una sola partite nelle prime cinque giornate di campionato. E solo sommando il loro rendimento, il piatto piange: nessuna vittoria, tre pareggi e dodici sconfitte su un totale di quindici partite.

VALLE DI LACRIME

Una valle di lacrime riempita soprattutto dal Monza di Stroppa. I brianzoli erano partiti con ben altre ambizioni ma dopo cinque partite hanno già centrato un record che li fa entrare di diritto nella storia della serie A entrando alla porta sbagliata. In Serie A soltanto due squadre sono riuscite a perdere le prime cinque partite disputate nella massima serie al loro esordio. Il Treviso, nel 2005 e il Benevento, nel 2017. Due precedenti che fanno tremare i tifosi del Monza, considerando che sia i veneti che i campani sono retrocessi. Occhio anche ai record di sconfitte assolute: 29, quelle subite dai sanniti. Il record di gol incassati invece è più fresco ed è del Crotone

RECORD... DA EVITARE

Il Monza è ancora in corsa... per evitare nuovi record. Occorre però una premessa. La Serie A è stata a 16, 18 e 20 squadre quindi occorre considerare il numero di partite giocate e la norma dei tre punti a vittoria introdotta nel 1994/1995 . Sulle 30 giornate è ancora e probabilmente resterà, "imbattibile" il Catania del 1983/1984. La squadra etnea ha conquistato 12 punti centrando appena una vittoria in campionato. Occhio al Lecce che è già detentrice di un primato di cui avrebbe fatto volentieri a meno nel campionato a 18 squadre e 34 giornate. Nel 1993/1994: 11 punti finali, ovvero il peggior risultato di sempre per qualsiasi tipo di campionato di Serie A anche se il record "spetterebbe" al Brescia che avvicinò il Lecce senza toccare il punto più basso chiudendo con 12 punti. Le rondinelle sono state salvate dall'introduzione dei tre punti a vittoria altrimenti avrebbero chiuso a 10 punti. Monza, Cremonese e Lecce potrebbero evitare il record minimo di punti agevolati dalla possibilità di giocare 38 giornate di campionato. Anche se nel 1957, il Venezia riuscì a totalizzare solo sedici punti.  Fare peggio sembrava impossibile, ma a centrare la non facile impesa è il Pescara del 2016/2017 con 18 punti conquistati in 38 partite con i tre punti a vittoria. Altrimenti sarebbero stati 15.