Sergio Ramos ne ha per tutti: “Griezmann? Quanta ignoranza ragazzino… Meglio una Champions che tre Coppe del Re!”

Sergio Ramos ne ha per tutti: “Griezmann? Quanta ignoranza ragazzino… Meglio una Champions che tre Coppe del Re!”

Sergio Ramos parla nella conferenza stampa di presentazione del match contro la Roma. E il Gran Capitan, come sempre, non le manda certo a dire…

di Redazione Il Posticipo

Sergio Ramos parla nella conferenza stampa di presentazione del match contro la Roma. E il Gran Capitan, come sempre, non le manda certo a dire, come riporta AS.

GRIEZMANN – Griezmann ha dichiarato di essere allo stesso livello di Cristiano e Messi, candidandosi al Pallone d’Oro. Ma Sergio Ramos non sembra per nulla d’accordo. “In lui c’è dell’ignoranza molto audace. Quando sento parlare questo ragazzino mi ricordo di giocatori come Totti, Raúl, Buffon, Casillas, Maldini, Xavi o Iniesta, che hanno vinto tutto ma non il Pallone d’Oro. Ognuno è libero di pensare quel che vuole, ma credo che debba farsi consigliare da Simeone, Godin o Koke, che hanno valori giusti. Anche se credo che sia un gran giocatore“.

COPPE – Ramos, ovviamente, non ha dubbi. Meglio vincere la Champions che la Coppa del Re. Un attacco, neanche troppo velato, al Barcellona, che lo scorso anno ha realizzato il double, ma che non vede la coppa dalle grandi orecchie da ormai tre stagioni. “Anche se tutte le competizioni sono importanti, io preferisco sempre la Champions. Non è facile vincerla e per questo bisogna dargli valore. Non è normale vincerne così tante in pochi anni. E vi assicuro che anche Isco e tutti gli altri preferiscono una Champions a tre Coppe del Re!”

CRISTIANO – Non può chiaramente mancare la domanda su Cristiano Ronaldo… “Ha segnato un’epoca al Real Madrid, ha battuto tutti i record, però ormai è il passato. Non possiamo vivere di ciò che è accaduto primo. Il vuoto che lascia è enorme, ma è ricoperto da altri calciatori con molta ambizione e abbiamo una rosa completa per competere anche senza di lui. Ovviamente ci si affeziona sempre ai calciatori fortissimi, ma quando non ci sono più bisogna andare avanti. E a Cristiano Ronaldo auguriamo il meglio. Sempre, chiaramente, se la sua strada non si incrocerà con la nostra…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy