Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Sergio Ramos, il rinnovo si allontana: “A Madrid danno per certo che il 30 giugno se ne andrà…”

(Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

Anche il Real Madrid ha un caso Messi. Se in Catalogna i tifosi fremono per sapere quale sarà il futuro della Pulce, nella capitale c'è altrettanta tensione, perchè tra gli svincolati al 30 giugno c'è un nome che non può certo lasciare...

Redazione Il Posticipo

Anche il Real Madrid, nel suo piccolo (ma non troppo), ha un caso Messi. Se in Catalogna i tifosi fremono per sapere quale sarà il futuro della Pulce, dalle parti della Ciudad Deportiva c'è altrettanta tensione, perchè tra i possibili svincolati di lusso al 30 giugno c'è un nome che non può certo lasciare indifferenti: quello di Sergio Ramos. E anche nel suo caso il rinnovo non è semplicissimo, come spiega la celebre trasmissione TV ElChiringuito. Il Gran Capitan sta discutendo con il club, ma finora non si è riusciti a trovare un punto comune su cui accordarsi. E più passano i giorni, più la possibilità di non vedere più l'andaluso con la camiseta blanca che indossa da più di quindici anni si fanno concrete.

STALLO - Lo stallo, spiegano dalla Spagna, è puramente economico e sta lasciando Sergio Ramos particolarmente "deluso". Il club è pronto a offrirgli un biennale e a confermargli lo stipendio annuale, che si aggira sui 12 milioni di euro a stagione, applicando però in entrambi gli anni dell'accordo il 10% di ribasso deciso per tutta la rosa viste le difficoltà causate dal Covid-19. Non proprio lesa maestà, ma quasi, visto che qualche settimana fa AS ha spiegato che il Gran Capitan e il suo entourage credono che questa mossa nasconda la volontà da parte di Florentino Perez di...far fuori Ramos dal Real,  facendo tra l'altro cadere su di lui la responsabilità di un eventuale mancato accordo sul rinnovo di contratto. E ormai la questione sembra definita: "Al Real danno per certo che il 30 giugno Ramos saluterà", spiegano al Chiringuito. "Ha parlato con Perez e gli ha detto: 'Presidente, ascolterò altre offerte'".

 (Photo by Alex Caparros/Getty Images)

FLORENTINO - Sorpresa? Neanche troppo, perchè nel corso degli anni il rapporto tra i due è stato costellato di una serie di alti e bassi. L'ultimo caso risale all'estate 2019, quando Ramos, in una situazione simile a quella di questi giorni, aveva chiesto al club di lasciarlo andare gratis per accettare un'offerta faraonica proveniente dalla Cina. Dopo giorni di turbolenze, il Gran Capitan aveva poi convocato una conferenza stampa in cui spiegava che sarebbe rimasto a vita al Real Madrid e che sarebbe stato disposto a giocare anche gratis, mettendo di fatto con le spalle al muro il Presidente, che a quel punto avrebbe avuto tutte le colpe di un addio. Ora la situazione è ribaltata. Sempre ammesso che il centrale non decida di parlare. E si sa, quando parla Sergio Ramos c'è sempre da aspettarsi qualcosa...