Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Sergio Ramos esclude il ritiro: “Ho ancora 4-5 anni ad alto livello”

KIEV, UKRAINE - JULY 01:  Sergio Ramos (C) of Spain celebrates with his team-mates after the UEFA EURO 2012 final match between Spain and Italy at the Olympic Stadium on July 1, 2012 in Kiev, Ukraine.  (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

L'ex Real Madrid  ha parlato delle sue prospettive.

Redazione Il Posticipo

Sergio Ramos non sta disputando la stagione che avrebbe voluto al PSG. Lo scorso fine settimana è tornato in formazione titolare contro il Clermont dopo una stagione caratterizzata da una serie di contrattempi fisici che gli hanno permesso di scendere in campo solo sei volte con la sua nuova maglia. L'ex Real Madrid  ha parlato delle sue prospettive in una intervista con Giuly. Le sue dichiarazioni sono riprese da "Prime Video Sport France".

CALCIATORE - Al netto delle difficoltà Sergio Ramos si sente ancora calciatore. "Davanti a me vedo altri quattro o cinque anni di calcio ad alto livello. E mi sento ancora in grado di fornire il mio contributo. Ho ancora due anni di contratto qui a Parigi, cercherò di giocarne altri due o tre. Vedremo cosa riserverà il futuro. Sto molto bene, mi sento felice e desideroso di tornare a giocare. E fino a che il mio fisico regge, continuerò a giocare perché ho ancora la testa per restare concentrato sul professionismo ad alti livelli".

FUTURO - Il Real Madrid, la squadra con più storia al mondo. Il PSG, quella che cerca di raccoglierne l'eredità. Il confronto in Champions ha premiato la ex squadra di Sergio Ramos. Il diretto interessato ha pochi dubbi su cosa voglia per il proprio futuro. Vincere. "Preferisco vincere il campionato del mondo piuttosto che essere considerato il miglior giocatore del mondo perché il calcio è uno sport collettivo".

 MADRID, SPAIN - JANUARY 25: Sergio Ramos participates in a workout at "SERGIO RAMOS by JOHN REED, the brand new premium fitness club, at Intercambiador de Moncloa on January 25, 2022 in Madrid, Spain. (Photo by Borja B. Hojas/Getty Images for Sergio Ramos By John Reed)

MONDIALE - Per la prima volta lontano dalla Spagna. Può vincere il campionato francese e non il mondiale. O viceversa. "Il sentimento verso il proprio paese è sempre qualcosa di molto grande. Non saprei dire se sia più bello vincere con il club o con la propria nazionale. Di certo è necessario giocare bene nel proprio club per essere convocato. Per la mia esperienza posso dire che vincere è sempre una grande sensazione anche se con la nazionale si può vincere il Campionato del Mondo".