Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Sérgio Conceição “I soldi non scendono in campo. Lotteremo sino alla fine”

(Photo by Octavio Passos/Getty Images)

Pronostico chiuso per il Porto alla vigilia del ritorno della sfida con il Chelsea ma il tecnico non si arrende.

Redazione Il Posticipo

Si parte dallo 0-2. Serviranno tre gol per qualificarsi. Impresa al limite dell'impossibile ma Sérgio Conceição in conferenza stampa, come riportato dal sito ufficiale del club, ha chiarito che l'FC Porto è pronto per andare a combattere.

FIDUCIA - L'ostacolo questa volta sembra impossibile da superare, ma l'allenatore è molto ottimista. "Ci sono stati tanti periodi, sia quello attuale che in passato, molto complicati. Credo che la nostra consapevolezza nasca dal lavoro. Siamo fiduciosi, consapevoli di affrontare un avversario difficile ma siamo arrivati qui per superarlo. Dobbiamo giocare con raziocinio. Scendere in campo come assatanati può essere dannoso. Dobbiamo segnare, ma non possiamo subirne. Non è affatto detto che con molti attaccanti si sia più offensivi e che mettere più difensori garantisca impermeabilità.  Serve solo equilibrio nell'interpretazione dei tanti e diversi momenti della partita. Non possiamo segnare due gol alla volta per pareggiare i conti.  Sarà necessario controllare l'ansia. Più si pensa al risultato finale e meno riusciremo a mettere in campo ciò che serve per raggiungerlo".

 PORTO, PORTUGAL - FEBRUARY 17: Matthijs de Ligt of Juventus is challenged by Mehdi Taremi of FC Porto during the UEFA Champions League Round of 16 match between FC Porto and Juventus at Estadio do Dragao on February 17, 2021 in Porto, Portugal. Sporting stadiums around Portugal remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

LOTTA - Essere attenti non significa giocare in modo rinunciatario. Anzi. "Il Porto deve lasciare tutto in campo. Dobbiamo avere fiducia, saper resistere a tutte le difficoltà. Per giocare questo tipo di partite occorre una grande forza mentale. Ed è quella che ci ha permesso di vincere i titoli e di arrivare a giocarci questo tipo di competizione. Non saremmo arrivati a certi livelli senza questa consapevolezza. Sarebbe stato impossibile, perché le altre squadre sono molto più attrezzate e potenti dal punto di vista economico. Ci è capitato di giocare e vincere contro delle squadre in cui  un giocatore costa più di tutti i giocatori arrivati ​​al Porto in questo mercato. Però i bilanci e i numeri non vincono le partite. E parlo con cognizione di causa perché all'andata abbiamo avuto delle ottime statistiche ma abbiamo perso. Non sono i soldi, comunque, a scendere in campo. E noi siamo pronti a combattere".