Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Sergi Roberto, capitano…povero: “Guadagno come fossi uscito ora dalle giovanili. Ho scritto a Messi, ma…”

Sergi Roberto, capitano…povero: “Guadagno come fossi uscito ora dalle giovanili. Ho scritto a Messi, ma…” - immagine 1
Sono in pochi a poter vantare un rapporto stretto con il Barcellona come quello di Sergi Roberto. Il...tuttofare della squadra blaugrana ha rinnovato il contratto con il club al minimo salariale, ma se se ne va Busquets...sarà primo capitano!

Redazione Il Posticipo

Sono in pochi a poter vantare un rapporto stretto con il Barcellona come quello di Sergi Roberto. Il...tuttofare della squadra blaugrana (nasce terzino destro, ha giocato da centrocampista e all'occorrenza si è visto persino in attacco) ha rinnovato il contratto con il club al minimo salariale per volontà di Xavi, che lo considera fondamentale, sia nello spogliatoio che in campo. E in una intervista a RAC, Sergi Roberto spiega che la situazione in fondo non gli pesa per nulla. Per lui l'importante è continuare a fare parte della storia blaugrana.

Lo stipendio e la fascia da capitano

—  

"Se sapeste quanto guadagno... Diciamo come se fossi uscito ora dalle giovanili. Però per me non è un problema, lo faccio con orgoglio perchè voglio stare qui". Del resto, Sergi Roberto nella leggenda ci è già entrato. È il suo uno dei gol più iconici della storia blaugrana, il 6-1 al Paris Saint-Germain che ha concluso la celeberrima Remuntada. E, se si parla di gerarchie interne, da quando se ne sono andati Messi e Piquè, il terzino ha fatto un balzo importante. È il vice capitano e davanti a lui c'è solamente Busquets, il cui rinnovo di contratto con il Barça non è per nulla certo. Dunque, la fascia potrebbe andare proprio a lui. "Sarebbe bellissimo per me e sono pronto a farlo. Ma spero che Sergio resti qui più a lungo possibile, perchè è il miglior capitano possibile".

Messi e il possibile ritorno

—  

E a proposito di ex capitani blaugrana, c'è modo anche di parlare di Messi... "Gli ho scritto, gli ho fatto le congratulazioni per aver vinto i Mondiali, ma non mi ha risposto. So che mia moglie ha fatto le congratulazioni alla sua. Sono molto contento che lo abbia vinto. E come qualsiasi tifoso del Barcellona, mi piacerebbe che ritornasse, soprattutto se potessi di nuovo giocare con lui. Ma ho letto che rinnoverà con il PSG. Non ho parlato con lui e non posso dire se il suo ritorno è un'opzione oppure no, ma sono certo che non amerà mai un altro club come ha amato il Barcellona. Il Barcellona è la sua squadra e il modo in cui se n'è andato è ancora una spina nel fianco per tutti. Ma alla fine, è lui che deve decidere". E magari, fare come Sergi Roberto: tornare al Camp Nou...e guadagnare il minimo salariale!