Senza Sarri, che fine fa Zola? Potrebbe tornare…a dedicarsi al gelato!

Senza Sarri, che fine fa Zola? Potrebbe tornare…a dedicarsi al gelato!

La telenovela Sarri continua a tenere banco e si tratta a oltranza. Ma c’è qualcuno che forse vorrebbe sapere prima degli altri quello che succederà sull’asse Londra-Torino. Perchè Gianfranco Zola non è affatto certo di avere un posto in panchina quando le acque si saranno calmate…

di Redazione Il Posticipo

La telenovela Sarri continua a tenere banco e si tratta a oltranza. Ma c’è qualcuno che forse vorrebbe sapere prima degli altri quello che succederà sull’asse Londra-Torino. Perchè se è vero che Sarri porterebbe alla Juventus il suo staff, Gianfranco Zola non è affatto certo di avere un posto in panchina quando le acque si saranno calmate. Il suo ruolo di vice al Chelsea è strettamente legato all’avventura inglese del tecnico toscano. E come riporta l’Evening Standard, è improbabile che l’ex calciatore di Napoli, Parma, Cagliari e Chelsea si trasferisca in Italia seguendo il suo attuale numero uno. Quindi Magic Box…aspetta con ansia.

RIMPIAZZATO? – Anche perchè, tra i tanti nomi affiancati al Chelsea in caso di addio di Sarri, c’è anche qualcuno che ha già le idee parecchio chiare su chi dovrebbe essere il vice a Stamford Bridge. Il favoritissimo Lampard, ad esempio, non avrebbe alcun problema, perchè sostituirebbe un’icona dei Blues come Zola con un altro calciatore dal pedigree importante da quelle parti. Jody Morris ha passato dieci anni al Chelsea tra giovanili e prima squadra e quando ha appeso gli scarpini al chiodo ha subito trovato posto come tecnico dell’Academy dei Blues. Poi, quando Frankie ha chiamato per tentare l’avventura al Derby County, l’ex centrocampista ha deciso di fare da secondo al più blasonato collega, con ottimi risultati.

IL FUTURO – Nel caso non fosse Lampard il nuovo tecnico, con una lista di candidati che comprende anche Ten Hag, Allegri, Mourinho, Vieira e l’ex Lipsia Ragnick, complicato comunque capire se qualcuno terrebbe Magic Box nello staff. E se così non fosse, cosa farebbe l’attuale vice di Sarri? Potrebbe tentare di nuovo la via della panchina da allenatore titolare, ma le ultime esperienze, tra cui quella con il Cagliari e quella al Birmingham City, hanno lasciato un po’ di amaro in bocca. Che però Zola potrebbe…addolcire con la sua attività extracalcistica: suo padre faceva il gelataio ed evidentemente la passione per creme e frutta è rimasta anche a Gianfranco. Che ha lanciato una sua catena di gelaterie, con tre punti vendita a Londra e uno a Milano come riporta il Sun, diventando uno dei tanti calciatori e imprenditori di successo. Perlomeno, anche se il Chelsea non dovesse confermarlo, Magic Box non rimarrebbe con le mani in mano!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy