Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Semplici: “Questa partita ci insegna che il percorso è lungo e dobbiamo migliorare”

CROTONE, ITALY - FEBRUARY 28: Head coach of Cagliari Leonardo Semplici looks on during the Serie A match between FC Crotone and Cagliari Calcio at Stadio Comunale Ezio Scida on February 28, 2021 in Crotone, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

il Cagliari perde la prima partita della gestione Semplici.

Redazione Il Posticipo

Semplici incappa nel tifone Cristiano Ronaldo che in poco più di trenta minuti spazza via il Cagliari e chiude la partita. Prima sconfitta della nuova gestione, tutto sommato preventivabile e assorbibile grazie ai risultati provenienti dagli altri campi. Sardi ancora impelagati nella lotta per non retrocedere ma comunque non fra gli ultimi tre e con prospettive diverse rispetto ad altre dirette concorrenti apparse in notevole difficoltà. Il tecnico analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

 FERRARA, ITALY - JANUARY 05: Leonardo Semplici manager of Spal gestures during the Serie A match between SPAL and Hellas Verona at Stadio Paolo Mazza on January 5, 2020 in Ferrara, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

COLPEVOLI - Ronaldo ha sfogato la sua rabbia con una prova maiuscola, ma secondo il tecnico anche il Cagliari ci ha messo del suo per agevolare la Juventus. "Sapevamo di trovare una squadra ferita ma abbiamo sbagliato troppo sia in fase di palleggio che di coperture preventive. Ci siamo aperti e loro ci hanno punito. Dispiace perché questa è una partita da gestire in modo diverso. Abbiamo concesso troppe ripartenze, ci siamo esposti alla loro bravura. Ogni volta che ripartivano la squadra non ha tenuto le distanze. Serviva un atteggiamento diverso, giocavamo contro una grande squadra. Colpa mia, evidentemente non ho fatto passare il messaggio giusto ai miei calciatori. Oltre ai meriti della Juve, c'è da dire che noi siamo usciti dalla partita. La reazione del secondo tempo credo sia il minimo sindacale. Questa partita ci insegna che il percorso è lungo e dobbiamo ancora migliorare". Resta solo da capire cosa sarebbe successo in caso di espulsione di Ronaldo. Il contatto con Cragno è al limite. "Non contesto l'operato dell'arbitro, vado avanti per la mia strada cercando di migliorare la mia squadra".

Potresti esserti perso