Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Semplici: “Dopo lo schiaffo abbiamo fatto la partita. Potevamo vincerla, ma bravi a non perderla”

CROTONE, ITALY - FEBRUARY 28: Head coach of Cagliari Leonardo Semplici looks on during the Serie A match between FC Crotone and Cagliari Calcio at Stadio Comunale Ezio Scida on February 28, 2021 in Crotone, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

I padroni di casa speravano di guadagnarsi la posta piena, ma nella splendida partita del lunedì pomeriggio anche l'aver riacchiappato un punto che sembrava quasi sfuggito fa piacere all'allenatore del Cagliari.

Redazione Il Posticipo

Recuperare una partita non è mai troppo facile, ma per il Cagliari è stato quasi...Semplici. La squadra sarda va sotto contro lo Spezia dopo pochi minuti, subisce anche lo 0-2 degli ospiti, ma poi si riprende, trascinata dal solito Joao Pedro. Certo, magari i padroni di casa speravano di guadagnarsi la posta piena, ma nella splendida partita del lunedì pomeriggio anche l'aver riacchiappato un punto che sembrava quasi sfuggito farà piacere all'allenatore. Anche se, come spiega a DAZN, non è il massimo dover attendere di andare sotto per ripartire a dovere.

SCHIAFFO - "Siamo partiti contratti, poi come l’anno scorso dopo lo schiaffo abbiamo fatto la partita. Abbiamo delle qualità, abbiamo creato tante occasioni, 5-6, contro una loro e ci hanno fatto il secondo gol. Dobbiamo migliorare, abbiamo dei mezzi per fare la partita che abbiamo fatto negli ultimi 70′. Ma non possiamo aspettare sempre il gol subito. La strada è giusta ma dobbiamo levare quel timore iniziale. Era la prima partita dopo tanto davanti al nostro pubblico. Dobbiamo avere più spregiudicatezza dal primo minuto, sempre con rispetto ma consapevoli. Zappa e Pereiro ci hanno dato qualità nella fase offensiva e siamo arrivati al pareggio. Sono contento per la prestazione perché per le occasioni create potevamo vincere la partita. Siamo stati bravi a non perderla".

QUALITÁ - Del resto, l'avversario non era di quelli...Semplici.  "Conosco il valore dei giocatori e dell’allenatore dello Spezia. Sapevo avrebbero giocato una partita a viso aperto che non avremmo dovuto rendere loro più difficile. Abbiamo concesso un tiro da fuori e prima del secondo gol non avevamo mai rischiato. La partita l’abbiamo fatta noi come dimostrano possesso palla, calci d’angolo e occasioni. Si sono viste buone cose ma quando vai sotto diventa difficile". Una partita che comunque mostra parecchia qualità, un qualcosa che sembra comune nella prima giornata. "Me lo auguro, noi allenatori vogliamo impostare sempre un certo tipo di gara più qualitativa e propositiva. È il futuro del calcio e anche le squadre più piccole vogliono fare la partita". Un qualcosa che sia Cagliari che Spezia hanno fatto