calcio

Se non avessero fatto i calciatori? Poliziotti, bagnini, dottori, pornodivi o… criminali

Molti campioni, se non avessero fatto i calciatori, si sarebbero dedicati ad altre professioni. Alcune sono particolarmente originali. Gosens poteva diventare un poliziotto, altri un bagnino o un barista. E poi chirurghi e parrucchieri mancati..

Redazione Il Posticipo

MUNICH, GERMANY - JUNE 19: Robin Gosens of Germany celebrates after scoring their side's fourth goal during the UEFA Euro 2020 Championship Group F match between Portugal and Germany at Football Arena Munich on June 19, 2021 in Munich, Germany. (Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images)

Se non avessi fatto il calciatore, che lavoro avrei fatto? Una specie di mantra. Eppure, la domanda è sensata, soprattutto se si pensa a chi cerca di trasformare il pallone in un lavoro, ma non ci riesce e deve pensare al futuro. E persino i campioni, se non avessero sfondato nel mondo del calcio, avrebbero comunque dovuto trovare un impiego. E chi avrebbe svolto professioni diverse? E soprattutto, quali? Il padre di Gosens risponde per suo figlio, spiegando che se col pallone gli fosse andata male avrebbe certamente lavorato in polizia, visto che in un Land della Germania aveva già superato uno degli esami previsti. E gli altri colleghi?