Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Se il PSG vende Mbappè…ci guadagna il Monaco: 35 milioni andrebbero al club del Principato!

Spunta una clausola per cui al momento della cessione il PSG dovrà versare altri 35 milioni di euro ai biancorossi. Il che, volendo, potrebbe essere uno dei motivi per cui la prima offerta del Real (da 160 milioni) è stata rifiutata

Redazione Il Posticipo

Resta o se ne va? Una domanda che, in tempo di mercato, è applicabile un po' a tutti i calciatori. Ma se si parla di Kylian Mbappè, ovvio che il quesito acquisti un certo peso. Il contratto della stella più lucente del calcio francese è in scadenza nel 2022. Per il momento sembra che il transalpino non stia nemmeno ascoltando le offerte di rinnovo da parte del club parigino, attratto com'è dall'idea del Real Madrid. I Blancos, dicono dalla Spagna, hanno fatto il primo passo: offerta ufficiale di 160 milioni di euro. Un'enormità in tempo di crisi (soprattutto visto che i Blancos per bocca di Perez...piangono miseria da qualche mese nell'ambito della questione Superlega), ma comunque meno dei 180 spesi dal PSG per lui.

35 MILIONI - Già, perchè quando, dopo aver strappato Neymar al Barcellona per 222 milioni, i parigini non hanno badato a spese e hanno riempito le casse del Monaco per portarsi a casa quello che all'epoca era ancora un ragazzino. E da quanto spiega AS, il club del Principato non ha ancora finito di guadagnare dalla stella del pallone cresciuta nelle sue giovanili. Il quotidiano spagnolo parla infatti di una clausola per cui al momento della cessione il PSG dovrà versare altri 35 milioni di euro ai biancorossi. Il che, volendo, potrebbe essere uno dei motivi per cui la prima offerta del Real è stata rifiutata. Così facendo, infatti, i francesi vedrebbero entrare...solo 125 milioni invece dei 160 iniziali.

 DORTMUND, GERMANY - FEBRUARY 18: Kilian Mbappe of Paris Saint-Germain shakes hands with Erling Haaland of Dortmund prior to the UEFA Champions League round of 16 first leg match between Borussia Dortmund and Paris Saint-Germain at Signal Iduna Park on February 18, 2020 in Dortmund, Germany. (Photo by Alex Grimm/Getty Images)

NIENTE RINNOVO - Il calciatore, dal canto suo, avrebbe già comunicato al numero uno Al-Khelaifi la sua volontà di non rinnovare il contratto e di andarsene a parametro zero a giugno 2022. Quindi, al PSG converrebbe comunque lasciarlo andare, per recuperare almeno una parte dei soldi investiti per il suo cartellino. Ma c'è una questione da non sottovalutare. A novembre del prossimo anno, qualche mese dopo la fine dell'accordo con Mbappè, ci saranno i mondiali in Qatar. E per la proprietà (qatariota) del PSG sarebbe perfetto potersi presentare con tutte e tre le stelle attuali (Messi e Neymar, più Mbappè) alla manifestazione. Ma se l'attaccante vuole andarsene, c'è davvero poco che il club possa fare. Se non tirare sul prezzo e sperare di rientrare dei milioni da dare al Monaco!