Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Scozia, mai una gioia: tre Europei, tre eliminazioni ai gironi. E 11 su 11 se si considerano anche i mondiali

GLASGOW, SCOTLAND - JUNE 22: Scottish fans react as they watch the UEFA Euro 2020 Championship Group D match between Croatia and Scotland in the FanZone on June 18, 2021 in Glasgow, Scotland. Scotland play Croatia hoping to progress from the group stages of the Euro 2020 competition. Key Scotland player, Billy Gilmore, has contracted Covid-19 and will not play. (Photo by Jeff J Mitchell/Getty Images)

In 11 qualificazioni alla fase finale fra Mondiali ed Europei, la Scozia non è mai riuscita a entrare nella fase a eliminazione diretta. 

Redazione Il Posticipo

Povera Scozia. Il sogno di passare il turno della Tartan Army si è infranto contro il talento della Croazia. Meno fisica, ma più talentuosa, la nazionale di Modric si è imposta sui padroni di casa costringendo così i tifosi scozzesi a ingoiare l'ennesimo boccone amaro. In 11 qualificazioni alla fase finale fra Mondiali ed Europei, la Scozia non è mai riuscita a entrare nella fase a eliminazione diretta.

1992- La prima partecipazione della nazionale britannica alla fase finale di un Europeo risale al 1992, quando il torneo era ancora riservato solo ad otto squadre. Formula molto semplice. Due gironi da quattro, le prime due di ciascun girone si incrociano giocando le semifinali e le due vincenti si giocano il trofeo. La Scozia è inserita nel girone con Germania, Olanda e Comunità degli Stati Indipendenti, ovvero ciò che resta dell'URSS. La prima volta non si scorda mai, ma i risultati sul campo sono trascurabili. Sconfitta all'esordio contro l'Olanda (0-1) e capitolo chiuso dalla Germania (0-2). L'orgoglio però permette alla Tartan Army di vincere, sebbene il risultato sia ininfuente ai fini della qualificazione, l'ultima sfida del girone contro la CSI. Un rotondo 3-0 che è la prima vittoria in un campionato europeo.

1996- Non va molto meglio nel 1996 quando la Scozia si presenta ai nastri di partenza del Campionato Europeo in Inghilterra. Cambia il format: quattro gironi da quattro squadre. Le prime due di ogni gruppo si giocano quarti di finale. Non cambia, però, il risultato. La Scozia esordisce con un buon pareggio contro l'Olanda che gli permette di giocarsi alla pari il "derby" con l'Inghilterra. Gascoigne, però, si inventa una delle sue migliori prestazioni di sempre e sigla uno dei due gol (l'altro è di Shearer) che compromettono la qualificazione al turno successivo. All'ultima giornata si consuma la beffa. La Scozia vince contro la Svizzera e l'Inghilterra fa il suo contro l'Olanda, ma gli orange passano agli ottavi di finale per aver segnato un gol in più. Qualificazione soltanto sfiorata.

MONDIALI - Assolutamente negativa anche la tradizione ai mondiali. L'ultima partecipazione risale al 1998, quando la Scozia non va oltre il primo turno nel girone come era successo anche nel 1954,1958, 1974,1978, 1982, 1986 e 1990. Otto anni dopo, nell'ultima grande evento prima di Euro 2020  il gruppo non è impossibile. Brasile ingiocabile, ma Norvegia e Marocco sono alla portata. Niente da fare. Appena un punto contro i norvegesi.