calcio

Scorribanda a centrocampo per Ederson: per i tifosi è meglio di Pogba, ma la faccia di Pep…

L’uscita a centrocampo del portiere del Manchester City, Ederson, nella partita contro il Wolverhampton, trova l’approvazione dei tifosi: “È meglio di Pogba”. Forse, ma la faccia di Pep dice tutto.

Redazione Il Posticipo

Il ruolo del portiere non è proprio semplice. Può capitare di sentire la responsabilità dell’intera squadra sulle spalle, specie se la linea difensiva è in giornata no e lascia passare nella propria area qualsiasi forma di vita che voglia arrivarci. Altre volte, però, in situazioni di manifesta superiorità della propria squadra rispetto agli avversari, un numero uno corre seriamente il rischio di annoiarsi. Per questo, certi portieri giocano con la squadra, alla Neuer, per intendersi. C’è sempre, però, chi esagera e si mette a fare il fenomeno a centrocampo. E chi può farlo se non un portiere brasiliano? Si tratta di Ederson, che si mette in mediana contro il Wolverhampton e viene fulminato con lo sguardo da Guardiola. Ma i tifosi gongolano e sfottono un giocatore degli eterni rivali.

LA FACCIA - Accade al minuto 86, quando la partita era in discesa già da una decina di minuti. Il terzo gol del City era arrivato al 78’ con un autogol degli avversari che tra l’altro, stavano giocando in dieci uomini dal 19’. Nell’ultimo tentativo di percussione dei Wolves, il portiere brasiliano esce dalla sua solita area di competenza e dapprima anticipa di petto Adama Traoré, poi, sul rimpallo, non contento, va in contrasto su un altro centrocampista e lo vince. Dopodiché resta per un po’ a centrocampo, giusto per fare un paio di scambi con il connazionale Fernandinho, per il tempo necessario a farsi incenerire con lo sguardo dal preoccupatissimo Guardiola in panchina.

UN BUON LIBRO - Come sottolineato sui social network, la faccia del coach dice tutto ma nelle stesse sedi, oltre alla semplice celebrazione dell’azione da fuoriclasse di Ederson Moraes, si ironizza sul fatto che sulla mediana se la cavi meglio addirittura di Paul Pogba. Un tifoso, infatti, scrive in simboli matematici “Ederson meglio di Pogba”. Tra l’altro, circola l’immagine della heat-map del portiere che trova maggior rilievo proprio nella propria trequarti, in posizione di mezz’ala sinistra, piuttosto che tra i pali. Dove, praticamente, forse avrebbe potuto portarsi un buon libro da leggere.