Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Scolari contro Anelka e Drogba: “Per colpa loro al Chelsea ho perso una delle più grandi possibilità della mia vita”

LIVERPOOL, UNITED KINGDOM - FEBRUARY 01:  Chelsea Manager Luis Felipe Scolari gestures to his players during the Barclays Premier League match between Liverpool and Chelsea at Anfield on February 1, 2009 in Liverpool, England. (Photo by Alex Livesey/Getty Images)

Felipe Scolari è uno dei tecnici più vincenti degli ultimi decenni. Eppure persino Felipão ha qualche rimpianto, guardando alla sua lunga a soddisfacente carriera. La stagione al Chelsea. Anzi, i pochi mesi in Blues. Colpa, come spiega lui...

Redazione Il Posticipo

Felipe Scolari è uno dei tecnici più vincenti degli ultimi decenni. La Libertadores, il Mondiale, persino la Champions League Asiatica. Eppure persino Felipão ha qualche rimpianto, guardando alla sua lunga a soddisfacente carriera. La stagione al Chelsea. Anzi, i pochi mesi in Blues, considerando che la sua esperienza a Stamford Bridge è durata dall'estate 2008 al febbraio 2009. Colpa, come spiega lui stesso in un'intervista a Yellow and Green Football, di un paio di personalità pesanti all'interno dello spogliatoio.

DROGBA - "Il Chelsea aveva qualche problema con gli infortuni e altri problemi all'interno della squadra. Io ne ho avuto uno di leadership, mi sono scontrato con un paio di calciatori: Anelka e Drogba”. Il tecnico brasiliano ha spiegato che uno dei problemi riguardava il recupero dell'ivoriano, che dopo la finale di Champions persa contro lo United si era operato al ginocchio. “Il nostro dipartimento medico pensava che avremmo dovuto lasciare che Drogba recuperasse dalla sua operazione a Cannes, nel bel mezzo dell'estate. Io pensavo che sarebbe dovuto rimanere a Londra. Anche a me piacerebbe andare a Cannes in estate, stare lì un mese o due e divertirmi..."

 CARDIFF, UNITED KINGDOM - FEBRUARY 25: Chelsea Manager Jose Mourinho congratulates Didier Drogba following their victory at the end of the Carling Cup Final match between Chelsea and Arsenal at the Millennium Stadium on February 25, 2007 in Cardiff, Wales. (Photo by Clive Mason/Getty Images)

ANELKA - Alla fine, l'attaccante torna disponibile, ma questo crea altri problemi. “Quando Drogba è tornato, ho cercato di adattare il mio gioco per far sì che Drogba e Anelka potessero convivere. In quel momento Anelka era il capocannoniere della Premier, ci siamo visti e Nicolas lui ha detto 'no, io gioco in una sola posizione'. Quindi c'era una mancanza di amicizia, di rispetto, di voglia di provare a giocare assieme. Erano entrambi grandi attaccanti, ma qualcuno doveva fare un lavoro diverso, tornare indietro quando perdevamo il pallone. E lì le cose sono cambiate un po'. Con Drogba ne ho parlato apertamente quando ci siamo visti in Russia nel 2018. Nè lui nè Anelka avevano brutte intenzioni, ma è successo quello che è successo e io ho perso una delle più grandi possibilità della mia vita". Insomma, nemmeno chi ha vinto un mondiale in casa Chelsea ha avuto vita facile...