Schuster: “Marcelo ingrassa facilmente, bisogna stare molto attenti con lui…”

L’allenatore ha lavorato col terzino nel 2007-08: tanto gli è bastato per farsi un’idea sulle abitudini del brasiliano, finito al centro delle critiche per il suo peso forma tutt’altro che ottimale. Pare che le cose peggiorino quando è infortunato…

di Redazione Il Posticipo

Sembra un lontano ricordo il Marcelo visto con Zidane: quello che trascinava il Real in Champions a tutto campo tra accelerazioni improvvise e guizzi sottoporta. Dopo un buon inizio di stagione, il brasiliano ha visto sempre meno il campo: all’inizio per colpa degli infortuni muscolari… poi per via del peso forma! Le condizioni fisiche del giocatore hanno spinto il tecnico Santiago Solari a lasciarlo fuori per due partite consecutive nella Liga: un record negativo per Marcelo, che ora viene bacchettato a distanza anche dal suo ex allenatore Bernd Schuster… per le abitudini!

COME SNEIJDER – A Madrid non basta vincere per essere confermati: ne sa qualcosa Schuster, che nel 2007-08 ha vinto la Liga coi Blancos, ma l’anno dopo è stato esonerato a dicembre dopo un inizio molto altalenante. Tanto gli è bastato però per farsi un’idea chiara su Marcelo nel bene… e nel male! Il tecnico ha parlato del brasiliano ai microfoni di Onda Cero: “In tutte le squadre ci sono 3-4 giocatori che hanno problemi di peso e, quando c’ero io, Marcelo era uno di quelli. Ingrassa facilmente, bisogna stare molto attenti soprattutto quando è infortunato. Succedeva anche a Snejder. Ingrassano facilmente e poi liberarsi di quei chili gli costa un sacco” Solari avvisato?

UN ALTRO TEDESCO – Schuster sa che cosa significa allenare il Real: chi meglio di lui può dare qualche dritta sull’ambiente e magari caldeggiare il profilo del suo connazionale Joachim Löw come tecnico dei Blancos in futuro? “È un allenatore molto aperto mentalmente ed è stato l’unico in grado di integrare nella nazionale tedesca spunti del calcio spagnolo, che a lui piacciono molto… Penso che sia un buon candidato per Madrid”. Solari permettendo… Però difficilmente l’argentino sarà l’allenatore della squadra il prossimo anno: Florentino Perez ha in mente una vera e propria rivoluzione in vista della stagione 2019-20, quando persino Marcelo potrebbe ormai essere altrove.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy