Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Saunders difende CR7: “Fred e McTominay sono dei manichini, tra i peggiori centrocampisti con cui ha giocato!”

MANCHESTER, ENGLAND - SEPTEMBER 11: Cristiano Ronaldo of Manchester United celebrates with Bruno Fernandes after scoring their side's second goal during the Premier League match between Manchester United and Newcastle United at Old Trafford on September 11, 2021 in Manchester, England. (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)

L'ex centravanti gallese Dean Saunders ha spiegato che i problemi del Manchester United non riguardano certo Cristiano Ronaldo, bensì i calciatori con cui il portoghese…costretto a giocare.

Redazione Il Posticipo

Qual è stato l'impatto di Cristiano Ronaldo al Manchester United? Difficile a dirsi, perchè il portoghese continua a segnare e a togliere le castagne dal fuoco ai Red Devils, lo ha fatto con Solskjaer e ha cominciato anche con Rangnick, nonostante al momento sia nel bel mezzo di un digiuno importante. Comunque, le sue prestazioni non bastano al club, che si ritrova in una situazione non eccellente. E più di qualcuno comincia a sostenere che le conseguenze negative del ritorno del cinque volte Pallone d'Oro siano più di quelle positive. C'è anche chi però è convinto del contrario. Parlando ai microfoni di TalkSport, l'ex centravanti gallese Dean Saunders ha spiegato che i problemi del Manchester United non riguardano certo Cristiano Ronaldo, bensì i calciatori con cui il portoghese…costretto a giocare.

FRED E MCTOMINAY - E la sua analisi della partita contro il Burnley lo conferma. "A un certo punto dovevano stare sul tre a zero, stavano dominando. E poi, basta un un qualcosa che non va come dovrebbe e cominciano a crollare e a tornare indietro. Se chiedessi a Ronaldo quali sono i peggiori centrocampisti con cui ha giocato in carriera, Fred e McTominay non sono molto lontani dall'essere la risposta esatta. La gente si diverta a puntare il dito contro Ronaldo, ma lui gioca con in squadra dei manichini, alcuni dei quali non sono neanche sulla sulla stessa lunghezza d'onda!". Insomma, piuttosto che preoccuparsi delle prestazioni del cinque volte Pallone d'Oro, il Manchester United dovrebbe pensare a qualche ricambio in mediana, considerando che secondo l'analisi di Saunders è quello il reparto che crea più problemi alla squadra guidata da Rangnick.

QUALITÁ - "Ogni volta che facevano circolare palla attorno all'aria e stavano facendo parecchia pressione al Burnley era perché il pallone finiva tra i piedi di un ottimo giocatore, come Pogba, Rashford, Lingard o Ronaldo. Al Manchester United non mancano certo le armi in avanti, ma hanno una difesa mediocre e soprattutto non hanno un motore a centrocampo, i calciatori che giocano in quella zona di campo non sono assolutamente del livello adatto". Un giudizio che certamente non farà piacere a chi attualmente gioca nel centrocampo dei Red Devils. Ma che sicuramente potrebbe essere apprezzato dal portoghese, che invece negli ultimi tempi...si è sempre beccato la colpa di quello che non andava.