Sarri vince, ma ai tifosi non basta: “È il tecnico più stupido che il Chelsea abbia mai avuto”

I Blues ritrovano la vittoria sul campo del Molde in Europa League dopo il 6-0 col City in Premier, però niente sembra bastare al tecnico italiano per ritrovare la fiducia dei suoi tifosi. Quanto durerà il matrimonio tra Sarri e il Chelsea?

di Mattia Deidda

Non sembra esserci via d’uscita per Maurizio Sarri, che lo scorso weekend è uscito a pezzi dall’Etihad Stadium dopo il 6-0 incassato col Manchester City in Premier League. Dopo qualche giorno di parecchi dubbi e tanta di maretta, i Blues sono quantomeno riusciti a tornare alla vittoria in Europa League nell’andata dei sedicesimi di finale: la sfida col Molde è finita 2-1, ma sui social sono arrivate… altre sconfitte! I tifosi fanno la voce grossa e chiedono che il tecnico venga allontanato.

SARRIOUT – Non è stato un Chelsea memorabile, ma sicuramente efficace: sono bastate le reti di Ross Barkley e Olivier Giroud per far tirare un sospiro di sollievo a Sarri, prima del gol di Anders Christiansen all’80’ che ha regalato ai padroni di casa qualche speranza in vista del ritorno allo Stamford Bridge. I Blues hanno vinto 2-1, ma sui social il vento non è cambiato: c’è chi sostiene che “con Sarri il Chelsea non vincerà nessun trofeo”, chi definisce Sarri l’allenatore più stupido che i Blues abbiano mai avutoe chi banalmente invoca il più comune dei Sarriout.

BIVIO UNITED – Basta un successo col Malmo per caricare l’ambiente in vista della sfida degli ottavi di FA Cup col Manchester United in programma lunedì? Per i giocatori forse sì… per i tifosi no! L’atmosfera che circonda la squadra al momento è tutt’altro che respirabile: i Blues si giocano tantissimo contro i Red Devils, usciti sconfitti dalla sfida col PSG nell’andata degli ottavi di Champions. Nemmeno la squadra di Solskjaer sta benissimo dopo la disfatta europea, ma niente di paragonabile alle ultime settimane che Sarri ha passato sulla panchina del Chelsea.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy