Sarri stanco del Chelsea? Dopo la sconfitta striglia tutti e se ne torna a Londra…da solo!

Sarri stanco del Chelsea? Dopo la sconfitta striglia tutti e se ne torna a Londra…da solo!

Il poker incassato nell’ultima giornata di Premier ha lasciato il segno. Dopo il durissimo confronto con la squadra nel post-partita, l’allenatore non è salito sul pullman, ma ha scelto di rientrare a Londra in un altro modo… Prove tecniche di separazione?

di Redazione Il Posticipo

Separato in casa? Al momento non ancora, ma se le cose continuano ad andare così… poco ci manca! La vita di Maurizio Sarri al Chelsea è sempre più dura: sul campo le sconfitte fioccano e dietro le quinte il rapporto con la sua squadra sembra sempre più burrascoso. Dopo il k.o. subito sul campo del Bournemouth, al fischio finale l’allenatore ha preteso un confronto diretto coi suoi giocatori, rei di aver ignorato finora tutte le sue istruzioni. Adesso tra le parti è calato il gelo a tal punto da spingere il tecnico a viaggiare… da solo!

IL CONFRONTO – Toglietegli tutto… ma non il suo stile! Al fischio finale di Bournemouth-Chelsea, Sarri non le ha mandate a dire ai suoi giocatori: secondo quanto riportato dal Sun, in quei 50 minuti di fuoco negli spogliatoi il tecnico italiano avrebbe accusato le stelle della squadra di aver ignorato finora tutte le sue istruzioni. Sarri non si schioda di un millimetro: il suo Chelsea dovrà essere come dice lui. E pazienza se l’atmosfera sia diventata quasi invivibile. E il Daily Mail aggiunge la conferma di Capitan Azpilicueta: l’atmosfera all’interno dello spogliatoio è stata incandescente. “Con l’allenatore ci siamo detti le cose in faccia, da uomini. Siamo molto arrabbiati e dobbiamo trovare delle soluzioni. Perdere 4-0 per il Chelsea è inaccettabile”. Dal confronto tra squadra e giocatori è addirittura stato escluso lo staff tecnico, rimasto fuori durante la peggior sfuriata dell’anno.

FACCIA A FACCIA E NIENTE PULLMAN –  Sarri ha guardato negli occhi i suoi giocatori e tratto le sue considerazioni: “Pensavamo di aver imparato un certo stile di calcio, ma la verità è che non l’abbiamo mai appreso e ne stiamo pagando le conseguenze. Ogni tanto questa squadra reagisce in un modo che non riesco a decifrare. Dobbiamo capire perché abbiamo questi blackout mentali”. Dopo il confronto negli spogliatoi, il tecnico ne ha anche avuto uno…con un tifoso. Il Sun riporta di un supporter che ha spiegato a Sarri che quella con il Bournemouth è stata “la peggior prestazione del Chelsea che io abbia mai visto“. La reazione di Sarri? Gli ha stretto la mano…e ha chiesto scusa. Ma l’umore è rimasto plumbeo, al punto che il tecnico ha preferito rientrare a Londra in macchina con un assistente anziché riprendere il pullman insieme ai suoi giocatori. Prove di separazione? Non ancora, ma la sfida con l’Huddersfield può essere già decisiva.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy