Courtois lascia la porta aperta al Real: prove di addio?

Courtois sbatte la porta? A sentire le sue parole Sarri e il Chelsea non dovrebbero essere sereni. Anzi, il portiere sembra molto lontano da Londra…

di Redazione Il Posticipo

Sarri senti chi parla? Il tecnico toscano voleva parlare a Courtois, ma… ha parlato prima il belga. Il portiere deve ancora rientrare dalle vacanze ma, a quanto riporta AS non ha molta intenzione di restare al Chelsea e la sensazione è che sia fuori tempo massimo. Del resto le intenzioni del calciatore sono note: contratto in scadenza 2019 e nessuna voglia di rinnovare.

DELICATA – Secondo quanto riporta il quotidiano spagnolo, il calciatore presente a un evento sportivo in Belgio, non ha voluto sbilanciarsi, ma le sue parole sembrano il preludio a una separazione: “Non ho intenzione di commentare le voci su un mio addio, è un problema delicato. non ci penso, sono molto calmo, innervosirmi non aiuterebbe”. Dichiarazioni che fanno il paio con quelle rilasciate qualche giorno fa dal suo agente: “Courtois vuole lasciare Londra e tornare in Spagna, a Madrid, dove lo aspetta la famiglia. E il comportamento del Chelsea lo rende frustrato”.

SPERANZA – Sarri, però, non chiude la…porta alla speranza: non vuole parlare con l’agente, ma con il ragazzo per capirne bene le intenzioni. “Non sono interessato alle parole dell’agente, mi piacerebbe capire se Courtois mi direbbe lo stesso, ma voglio solo persone che siano motivate”. Ecco, appunto. Dalle parole del portiere e quelle del suo agente appare l’esatto opposto. In ogni caso, le vacanze di Courtois sono agli sgoccioli, così come, evidentemente, il suo tempo al Chelsea. La migliore soluzione sembra il buonsenso. Il Chelsea potrebbe accontentarlo e accontentarsi, per non avere un calciatore scontento in un ruolo particolarmente complicato e perderlo per giunta a parametro zero il prossimo anno. Sarebbe un errore tecnico e strategico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy