Sarri, scintille con gli organizzatori della Premier: “Strano farci giocare lunedì”… ed è disposto a rimetterci lo stipendio!

Sarri, scintille con gli organizzatori della Premier: “Strano farci giocare lunedì”… ed è disposto a rimetterci lo stipendio!

Il manager dei Blues non ha apprezzato la decisione di far giocare il Chelsea lunedì sera contro il West Ham a pochi giorni dalla trasferta in Europa League sul campo dello Slavia Praga. E pur di cambiare le cose il tecnico sarebbe disposto a rimetterci lo stipendio!

di Simone Lo Giudice

Il feeling di Maurizio Sarri col calcio d’Oltremanica continua ad essere scarso! Questa volta il Chelsea non c’entra niente: nessuna polemica coi tifosi insoddisfatti e nessuna preoccupazione per le scarsissime visite del proprietario Roman Abramovich al manager e alla squadra. Questa volta a fare inalberare Sarri ci ha pensato la scelta degli organizzatori della Premier League, che hanno piazzato la sfida Chelsea-West Ham lunedì sera. Cioè tre giorni prima della trasferta dei Blues sul campo dello Slavia Praga per l’andata dei quarti di finale di Europa League. Una decisione “molto strana” secondo il manager… che sarebbe disposto a un gesto clamoroso pur di vedere cambiare le cose!

STIPENDIO IN GIOCO – A poche ore dalla sfida tra Blues ed Hammers, Sarri ha lanciato una bella provocazione stando a quanto riportato da Four Four Two! L’ex allenatore del Napoli sarebbe disposto a ridursi lo stipendio se questo porterebbe la Premier League ad aiutare di più le squadre inglesi in Europa attraverso una programmazione più comprensiva: “Certo, lo stipendio non è così importante per me. Mi interessa divertirmi. Lavorare senza lavorare, perché per me non è un lavoro. Non sono in grado di comprendere la decisione della Premier League, dobbiamo andare a Praga giovedì e non capisco perché dobbiamo giocare lunedì. È molto strano… Penso che avrebbero potuto fare di più per le squadre inglesi in Europa”. Un anno fa a Sarri non sarebbe mai successo…

BENEDETTA ITALIA? – Il manager dei Blues ha paragonato la situazione in Premier League a quello che accade in Italia: “In Serie A le squadre giocano il venerdì e chi è impegnato nelle trasferte di Europa League può chiedere di giocare la partita successiva di campionato al lunedì. Ma dobbiamo adattarci a questa situazione”. Sarri non ha espresso solo critiche nei confronti della Premie League, in grado di generare entrate per i diritti televisivi che favoriscono il potere di acquisto dei club: “È stata in grado di vendere i diritti nel miglior modo possibile, qui siamo fortunati… Possiamo acquistare i giocatori più forti, abbiamo il miglior campionato del mondo e dobbiamo accettare di giocare ogni tre giorni”. Dopo gli impegni con West Ham e Slavia Praga, domenica prossima il Chelsea farà visita al Liverpool che lotta per il titolo. Sulla carta settimana durissima per i Blues… ma dovranno adattarsi!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy