Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Sarri e Reina, meglio non ritrovarsi Simeone quando c’è anche Inter-Juve: questa volta cala il poker

VERONA, ITALY - OCTOBER 24: Giovanni Simeone of Hellas Verona    
 celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between Hellas and SS Lazio at Stadio Marcantonio Bentegodi on October 24, 2021 in Verona, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Il centravanti dell'Hellas Verona si prende la scena da protagonista assoluto contro la Lazio mettendo a segno quattro reti che hanno steso i biancocelesti.

Redazione Il Posticipo

Simeone, Sarri, Reina, Inter, Juventus e le coincidenze. Il centravanti dell'Hellas Verona si prende la scena da protagonista assoluto contro la Lazio mettendo a segno quattro reti che hanno steso i biancocelesti. Tudor ha puntato si di lui ed è passato alla cassa con gli interessi. Una scelta che forse è stata dettata anche da una attento studio del... passato.

SARRI - Sarri l'aveva detto. Con l'Hellas Verona sarebbe stata la resa dei conti. Ed è arrivato il suo... giustiziere. Nella sua carriera, meglio che Sarri non incroci Simeone. La Lazio ha subito dall'inizio alla fine la pericolosità e i movimenti dell'argentino che ha segnato in tutti i modi possibili. Preciso, il primo con una conclusione angolata. Spettacolare, il secondo, con il pallone che si infila quasi sotto l'incrocio. Da vero opportunista d'area di rigore il terzo, sfruttando la grande visione di gioco di Caprari. Di testa, il quarto. Una giornata indimenticabile. Ancora una volta contro Sarri.

 VERONA, ITALY - OCTOBER 24: Giovanni Simeone of Hellas Verona celebrates after scoring his team's second goal during the Serie A match between Hellas and SS Lazio at Stadio Marcantonio Bentegodi on October 24, 2021 in Verona, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

INCUBO - La prima e sino a poche ore fa unica,  tripletta di Simeone in serie A risale al campionato 2017/2018, quando l'allenatore toscano era alla guida di un Napoli che sognava la conquista dello scudetto a Firenze. Anche in quella occasione, la giornata di calendario celebra uno Inter - Juventus. E anche in quel caso le partite si giocano ad orari diversi. Il Derby d'Italia precedette di una notte la sfida del Franchi, e andò in onda una delle sfide boanconerazzurre più contestate di sempre. L'Inter si fece rimontare in modo rocambolesco la partita lasciando la Juventus con quattro punti di vantaggio sul Napoli. A chiudere di fatto ogni discorso scudetto, fu la viola trascinata proprio dal cholito che oltre a segnare tre reti, causò anche l'espulsione di Koulibaly. E anche allora, come al Bentegodi, a difendere la porta di Sarri, c'era il portiere spagnolo. Un vero incubo. Rivissuto in uno stadio e con una maglia diverse.