Sarri e i toscani: estate o inverno cambia poco, ancora senza panchina…

Il mercato è fermo anche in panchina. Evidentemente, con la crisi, le società ci pensano due o anche tre volte prima di esonerare.

di Redazione Il Posticipo

SARRI

MILAN, ITALY – OCTOBER 06: Head coach of FC Internazionale Antonio Conte (R) shakes hands with head coach of Juventus Maurizio Sarri before the Serie A match between FC Internazionale and Juventus at Stadio Giuseppe Meazza on October 6, 2019 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani – Inter/Inter via Getty Images)

Corsi ha sentito Sarri e lo definisce “carico e voglioso di allenare” come dichiarato a Radio Punto Nuovo. La sensazione, però, è che il tecnico possa restare sino a giugno senza sedersi in panchina. Recentemente era stato accostato alla Fiorentina e prima ancora alla Roma, ma i viola hanno scelto Prandelli e Fonseca ha un rendimento straordinario. Poco male. L’allenatore Campione d’Italia continua a percepire un lauto stipendio di 6 milioni e con ogni probabilità aspetterà giugno. Come molti altri suoi colleghi toscani.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy