calcio

Sarri-Chelsea: guerra tra tecnico e giocatori! E si parla già di esonero…

(Photo credit should read BEN STANSALL/AFP/Getty Images)

L'allenatore non ha digerito l'atteggiamento della sua squadra contro l'Arsenal e al fischio finale ha letteralmente perso la testa in conferenza stampa. L'ultima volta che qualcuno si è schierato pubblicamente contro i suoi non è finita...

Redazione Il Posticipo

Maurizio come José? A occhio il paragone non sussiste affatto. Troppa diversità sul piano delle idee: a Sarri piace vincere giocando bene, Mourinho invece vuole vincere e basta. Il campo però ha detto che tra i due non ci sono differenze: lo scorso ottobre allo Stamford Bridge è finita 2-2 con lo Special One vicinissimo a fare lo scherzetto, se non fosse stato per il pareggio in extremis di Ross Barkley! Chissà, se fosse arrivata quella vittoria, le cose in casa United magari sarebbero andate diversamente e il portoghese sarebbe ancora seduto in panchina: alla fine i risultati deludenti e i continui scontri coi suoi giocatori hanno finito per allontanarlo dall'Old Trafford fino all'esonero. Quindi, occhio Maurizio a quello che dici!

UOMO DIRETTO - Sarri ha spiazzato tutti per le sue durissime dichiarazioni contro la squadra dopo la sconfitta sul campo dell'Arsenal, fatte rigorosamente in italiano per fugare qualsiasi dubbio sul loro significato: "Sono fortemente incazzato!". Un attacco pubblico che potrebbe lasciare qualche conseguenza, considerati tempi e soprattutto i modi. L'allenatore però ha spiegato di essere fatto così ai microfoni del Mirror: "Questo è il mio personaggio. Sono un uomo diretto. Parlare così sul momento può provocare un po' di turbamento, ma nessun malessere persistente. Ho detto che è difficile motivare i miei giocatori, ma alcuni ascolteranno le mie parole e non prenderanno questa critica nel verso sbagliato". Ma il rischio che capiti c'è!

PRECEDENTI BLUES - Il tecnico ribalterà il Chelsea? "Forse ci saranno alcuni cambiamenti, ma niente di massiccio. Sono esigente perché ci serve il giusto atteggiamento per avere un livello di determinazione pari o migliore a quello dei nostri avversari". Secondo la leggenda dello United Rio Ferdinand qualcuno potrebbe iniziare a remare contro però: "I gruppi di WhatsApp saranno molto agitati". Si può addirittura pensare già a un esonero? Prematuro, ma i precedenti al Chelsea, come ricorda il Mirror, parlano chiaro: André Villas-Boas è stato scaricato dalla squadra nel 2012, stessa fine per José Mourinho nel 2015, Antonio Conte ha vissuto gli ultimi mesi della scorsa stagione da separato in casa. E nemmeno quanto accaduto allo Special One allo United incoraggia le sfuriate pubbliche. Il passo dal Sarri-ball al Sarri-out potrebbe essere più veloce del previsto.