Sarri alla Juventus, il comunicato del Chelsea: “Grazie a Maurizio, voleva tornare in Italia per stare vicino ai genitori…”

Sarri alla Juventus, il comunicato del Chelsea: “Grazie a Maurizio, voleva tornare in Italia per stare vicino ai genitori…”

Il club londinese saluta il suo ormai ex allenatore con un comunicato sul suo sito ufficiale, in cui tra le altre cose vengono riportate le parole di Marina Granovskaia, che spiega i motivi della separazione dal tecnico.

di Redazione Il Posticipo

Arriva la conferma della Juventus e, ovviamente, c’è anche quella del Chelsea. Maurizio Sarri diventa il nuovo tecnico bianconero e per farlo lascia i Blues dopo solo una stagione. E il club londinese saluta il suo ormai ex allenatore con un comunicato sul suo sito ufficiale, in cui tra le altre cose vengono riportate le parole di Marina Granovskaia, che spiega i motivi della separazione dal tecnico.

I MOTIVI – ”Abbiamo parlato con Maurizio dopo la finale di Europa League e ci ha spiegato quanto desiderasse tornare nel suo paese, facendo presente quanto le sue ragioni per voler tornare in Italia fossero valide. Sarri ha ritenuto importante stare vicino alla sua famiglia e vivere più vicino ai suoi anziani genitori per il loro benessere. Maurizio lascia il Chelsea con tutti i nostri ringraziamenti a lui e al suo staff per il lavoro svolto in questa stagione, per aver vinto l’Europa League e per averci portato a un’altra finale di coppa e al terzo posto in Premier”. Insomma, un addio prevedibile e neanche troppo unilaterale.

FUTURO – E il comunicato conferma anche la prossima destinazione di Sarri: “Vogliamo anche congratularci con lui per essersi assicurato la panchina più importante della Serie A e gli auguriamo tutte le fortune per il suo futuro”. Inizia poi un lungo riassunto della stagione che l’ha visto protagonista a Stamford Bridge, dall’inizio scintillante, al periodo di appannamento, fino ad arrivare al gran finale, con la vittoria in Europa e l’ottimo piazzamento in campionato. E un’ultima preziosa statistica: “Sarri lascia il Chelsea com uno dei cinque allenatori in grado di vincere un trofeo europeo sulla nostra panchina”. Un’eredità che qualcuno dovrà prendersi. E che, nonostante un anno di polemiche, non sarà poi così leggera…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy