Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Sarabia non si fida della crisi del Barcellona: “Sono pure sempre una grande squadra, stiamo attenti”

Il giocatore del PSG ha parlato al sito del club.

Redazione Il Posticipo

Sarabia non si fida del Barcellona. Né della sua crisi, né di quello che sta accadendo dal punto di vista extracalcistico: il calciatore del PSG ha parlato al sito ufficiale del club, soffermandosi anche sul momento personale. Superato l'infortunio, lo spagnolo è pronto a dare il suo contributo dopo i primi due terzi di stagione contrassegnati dalla discontinuità: pur giocando poco, però, Sarabia ha fornito il suo contributo con una rete e quattro assist. Le sue parole sono riprese dal sito della squadra francese.

COVID - Il covid, come accaduto a molti suoi compagni, ha condizionato il rendimento. "Mi sono infortunato, ho dovuto fermarmi per un mese e mezzo, è molto difficile. Ho passato un periodo particolarmente complicato dopo il Covid-19, perché non mi sentivo bene, non potevo fare sforzi ripetitivi, non mi sentivo in forma. Adesso sono pronto, sto meglio di prima e continuerò a lavorare con il resto della squadra per vincere più titoli possibile. Per riuscirci è fondamentale migliorare il mio rendimento: cerco di segnare e di fare tutto il possibile per aiutare la squadra".

POCHETTINO - Il rendimento dello spagnolo, come quello di tutta la squadra, è legata all'arrivo di Pochettino. L'argentino ha fatto decollare la squadra. "Ha un modo di lavorare piuttosto particolare, gli piace molto il dialogo. Parla molto con noi giocatori, gli piace spiegare calcio, ci dà parecchi consigli per migliorare. È un allenatore molto vicino ai suoi giocatori. Mi spiace solamente che non riusciamo a esprimerci davanti ai tifosi. Ci sono delle leggi, dobbiamo rispettarle, ma non posso non ammettere che prima della trasferta di Marsiglia mi ha fatto molto piacere sentire i cori dei nostri supporter. Riescono comunque a motivarci. Gli sono molto grato".

BARCELLONA - La rampa di lancio per andare a caccia del triplete, che avrebbe anche il sapore della rivincita sul Bayern Monaco, è superare l'ottavo di finale con il Barcellona. Sfida dal sapore particolare per Sarabia. E anche se il PSG si è decisamente portato avanti con il lavoro dopo il 4-1 al Camp Nou il giocatore non si fida. Né tantomeno ritiene che quanto accaduto in queste ore possa condizionare il club. "Sarà una partita molto speciale per me, è diverso perché ho spesso giocato contro il Barcellona. Hanno un rendimento molto irregolare rispetto agli altri anni, ma il Barcellona rimane Barcellona, ​​è una partita molto complicata, dovremo essere molto attenti, soprattutto a non sottovalutarli".

Potresti esserti perso