Santacroce dopo Cuneo-Pro Piacenza 20-0: “È una vergogna, mi sono rotto…”

Santacroce dopo Cuneo-Pro Piacenza 20-0: “È una vergogna, mi sono rotto…”

L’ex difensore del Napoli oggi al Cuneo tuona contro la farsa andata in scena in Serie C sul campo dei piemontesi: gli emiliani, già a rischio radiazione, infatti sono scesi in campo senza staff tecnico e solo con sette giovani

di Simone Lo Giudice

Una delle pagine più brutte del calcio professionistico in Italia. Oggi nel girone A della Serie C si è scritta purtroppo la storia: il primo tempo tra Cuneo e Pro Piacenza si è chiuso sul 16-0. Niente staff tecnico e solo sette giovani in campo: gli emiliani, già a rischio radiazione, sono scesi in campo così… e il risultato è stato assolutamente grottesco! Una vera e propria farsa che ha lasciato tutti senza parole. A fine partita però Fabiano Santacroce, ex difensore del Napoli oggi al Cuneo, le ha trovate… e sono state durissime!

“TRISTEZZA INFINITA” – C’è stato un momento in cui era sulla bocca di tutti, poi però gli infortuni ne hanno condizionato la carriera. A Parma nel 2014-15 Santacroce ne ha viste delle belle (si fa per dire!): quell’anno infatti gli emiliani sono falliti e la stagione dopo sono stati costretti a ripartire dalla D. Oggi il difensore gioca nel Cuneo con cui ha appena vissuto una delle giornate più surreali della sua carriera. L’ex Napoli ha denunciato la farsa andata in scena contro la Pro Piacenza: “E poi ci sono domeniche dove ti ritrovi così… sul 16 a 0 nel primo tempo contro una squadra che gioca con 6 ragazzi di 17 anni e un dirigente come difensore centrale…. senza parole… Provo solo vergogna per chi ha reso possibile ciò… #tristezzainfinita #nonèilcalciochesognavodabambino”.

Santacroce

“MI SONO ROTTO” – La frustrazione ha fatto perdere le steffe all’ex difensore del Napoli: “Non è giusto che si giochi una partita di questo tipo! Siamo nel calcio professionistico c***o!!! Per arrivare qui c’è gente che suda e lotta in ogni campo dilettantistico d’Italia… il magazziniere/ fisioterapista/dirigente loro che ha giocato ha una presenza in Serie C… ti sembra giusto questo? Già ci sono tanti ragazzi che vedono sfumare il proprio sogno a causa di altri che dalla loro hanno procuratori, amici o genitori che fanno da “sponsor”… io personalmente mi SONO ROTTO IL C***O di tutto ciò! E se PERMETTONO di giocare una partita del genere devono capire che questo è il giusto risultato”. Parole durissime per una delle pagine più brutte nella storia del nostro calcio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy