Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Sancho, lo United offre la “7” per scacciare la “maledizione” di Cristiano Ronaldo…

Lo United vorrebbe Sancho ed è pronto a consegnarli la maglia numero "7". Non una qualsiasi. Rashford benedice l'operazione ma la storia insegna che...

Redazione Il Posticipo

Il Manchester United guarda al futuro e secondo quanto riportato dal Daily Star ha messo nel mirino Sancho, l'esterno del Borussia Dortmund. L'inglese potrebbe dunque tornare in patria, di nuovo a Manchester, ma sulla sponda opposta della città. E i Red Devils, per provare a convincerlo, hanno pronta l'arma segreta: in caso di accordo con il club,gli  toccherebbe la 7, un po' il sogno di tutti i calciatori che arrivano a vestire il rosso sull'erba di Old Trafford.

BENEDIZIONE - Rashford, in questo senso, avrebbe già dato la sua "benedizione" all'operazione. Averlo come compagno di club, oltre che di nazionale, non gli spiacerebbe affatto come idea. "Penso che la nostra intesa sarebbe buona. Soprattutto nel cambio di posizione e nello scambiarci il pallone. Sancho è un grande giocatore, rappresenta a nuova generazione. Mi emoziona vederlo diventare il giocatore in cui si sta sviluppando".

STORIA -  Arrivata la benedizione, c'è anche da onorare la storia. La maglia numero 7 dello United è uno degli oggetti più venerati del calcio. Entrata nel mito con Goerge Best, ereditata da un'altro "forestiero" niente male come Cantona. Onorata anche da Bryan Robson e finita sulle spalle di un certo David Beckham. E infine è divenuta leggenda con le prodezze di Cristiano Ronaldo.

MALEDIZIONE - La leggendaria maglia numero sette del Manchester United, ha il suo rovescio della medaglia. Incredibile a dirsi, ma è effettivamente così. E la colpa, a farsi un paio di calcoli, è di CR7. Da quando il portoghese ha lasciato l'Inghilterra per accasarsi a Madrid, chi ha indossato la sacra casacca non ha esattamente infiammato gli animi dei tifosi dei Red Devils, anzi. Valencia, si è scoperto addirittura terzino. Non è andata certamente meglio a Owen e anche peggio a Di Maria, uno  degli acquisti più costosi della storia del club. Male anche Depay, un olandese considerato uno dei possibili crack del calcio mondiale. E malissimo anche Sanchez. Sancho dovrebbe rovesciare la storia...