Sánchez-Gate, il tecnico si sfoga in TV: “In situazioni del genere, c’è chi ricorre a gesti estremi. Molte volte si arriva al suicidio…”

Sánchez-Gate, il tecnico si sfoga in TV: “In situazioni del genere, c’è chi ricorre a gesti estremi. Molte volte si arriva al suicidio…”

Il caso mediatico che ha coinvolto Víctor Sánchez del Amo, allenatore del Malaga, continua a fare notizia. Il tecnico ha spiegato in una breve dichiarazione che intende convocare una conferenza stampa al riguardo, ma si è anche sfogato…

di Redazione Il Posticipo

L’eco del Sanchez-Gate non vuole saperne di spegnersi. Il caso mediatico che ha coinvolto Víctor Sánchez del Amo, allenatore del Malaga, continua a fare notizia. Il tecnico ha visto venire alla luce un video privato, in cui mostrava le parti intime del suo corpo alla telecamera del cellulare, con indosso solo una maglia del club. Quanto è bastato al proprietario, lo sceicco Al-Thani, per sospenderlo e all’opinione pubblica per metterlo sotto i riflettori. Sánchez continua a sostenere di essere lui la vittima di tutta questa situazione e ha spiegato in una breve dichiarazione al programma Espejo Público di Antena 3 che intende convocare una conferenza stampa al riguardo.

SILENZIO – Nel frattempo, però, l’allenatore ha ricevuto parecchio appoggio da molti colleghi e personaggi del mondo del calcio. Peccato che al momento sia impossibilitato ad entrare nei dettagli, per volontà del club. “Non so a chi dare i resti. Ho più di 300 messaggi a cui non ho potuto rispondere, più tutte le dimostrazioni d’appoggio che ho ricevuto. Ma non posso parlare, perchè il club mi tiene in silenzio ed è così che devo stare. Non posso dare informazioni. Ma quando sarà il mio turno, non preoccupatevi che tutto quanto sarà più chiaro. Non ho nessun dubbio sul fatto che alla fine si capirà che la vittima di questo caso sono io”.

SFOGO – Vittima di cosa? Di un tentativo di estorsione. Si parla di oltre 20mila euro richiesti per non diffondere il video. Alla fine però il filmato è andato online. Una situazione pesante, che spesso a ripercussioni drammatiche sulla vita delle persone. “Sono vittima di una estorsione. Un delitto contro la mia intimità. Ma sono così coraggioso da tirare avanti. Ma per la mancanza di tatto o per l’eccessiva pressione mediatica quando si parla di situazioni del genere, c’è chi ricorre a gesti estremi. Molte volte si arriva addirittura al suicidio”. Ad aiutarlo, però, Sánchez ha la sua famiglia. A partire da sua moglie che lo ha difeso a spada tratta.”La mia famiglia sta reagendo in maniera splendida. E quando avrò la possibilità di fare una conferenza stampa, farò chiarezza su tutta questa storia”. A questo punto, non resta che attendere…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy