Sanchez e nessuna nostalgia di Mourinho: “Ora siamo liberi…”

Pensar male è peccato, ma spesso ci si indovina. Alexis Sanchez, su Twitter, pubblica un video mentre si avvicina al centro di allenamento del Manchester United: in sottofondo “Now We Are Free”. Difficile non pensare all’esonero di Mourinho.

di Redazione Il Posticipo

Otto secondi per far capire a tutto il mondo dei social network il proprio pensiero. Il Manchester United, da quando Ferguson ha lasciato la panchina, non riesce a trovare stabilità. Neanche con Mourinho che, nel panorama europeo, è indiscutibilmente uno dei migliori allenatori in circolazione. Esonerato da pochi giorni, non si è fatta attendere la reazione di alcuni calciatori. Il più esplicito è stato Sanchez, al centro, tra l’altro, di una voce riguardante una scommessa sull’esonero del portoghese.

TWITTER – Approfittando del…vero e proprio ufficio stampa nel calcio moderno, Sanchez, sul proprio account Instagram, pubblica un video di otto secondi tanto semplice quanto esplicito: in macchina, avvicinandosi al centro di allenamento, con inquadrata l’enorme scritta Manchester United, con in sottofondo le famose note di “Now We Are Free” (ora siamo liberi), colonna sonora de Il Gladiatore. Pensare male è un peccato, ma spesso ci si indovina, e risulta abbastanza difficile credere il gesto non sia legato all’esonero di Mourinho.

SCOMMESSA – Smentite, invece, le voci che vedono l’attaccante protagonista di una scommessa riguardante l’esonero di Mourinho. Secondo quanto riporta il Sun, Sanchez avrebbe scommesso 22 mila sterline con Rojo, compagno di squadra, sull’addio anticipato del tecnico. Arrivata subito la smentita dell’ex Barcellona: “Questo è falso. José mi ha dato la possibilità di giocare nel miglior club del mondo ed ho solo gratitudine per lui. Siamo il MANCHESTER UNITED. Rispetto. Non vedo l’ora di aiutare la squadra”. Sarà, ma la scelta della…colonna sonora del suo ritorno dalle parti di Manchester dopo l’infortunio e il periodo passato in Cile, c’è da immaginare che l’esonero del tecnico non sarà stato preso con profonda tristezza. Da vedere se adesso, con Solskjaer sulla panchina, alcuni calciatori (compreso il cileno) torneranno a rendere come prima. Del resto, se si sentono liberi…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy