calcio

Sampaoli: “Messi al PSG è la dimostrazione che il potere conta più della giustizia”

Sampaoli: “Messi al PSG è la dimostrazione che il potere conta più della giustizia”

Jorge Sampaoli, come consuetudine, non ha lasciato spazio alle interpretazioni.

Redazione Il Posticipo

A pochi  giorni dall'esordio in casa contro il Bordeaux, Marsiglia è stata... "sconvolta" dall'arrivo di Leo Messi a Parigi. Jorge Sampaoli, come consuetudine, non ha lasciato spazio alle interpretazioni. E ha parlato dell'arrivo al PSG del fuoriclasse francese con una frase a effetto delle sue. Le sue parole sono riprese dall'Equipe.

MARSIGLIA - Inizio di campionato positivo. Payet in vetrina e anche altri aspetti interessanti. "Payet giocherà sempre in funzione del posizionamento avversario. Per me la sua collocazione ideale è sulla trequarti ma può giocare anche un po' più in avanti perché sa segnare. Penso che in pochi sappiano far coesister il gioco e il senso del gol come lui. In ogni caso, so che posso contare su un gruppo completo e competitivo. Ad agosto, poi, si gioca solo una volta alla settimana e quindi abbiamo tempo per allenarci, acquisire una metodologia e far nostra una identità che manterremo per tutta la stagione".

PUBBLICO - Il Vélodrome accoglierà il pubblico. A Marsiglia c'è una certa differenza nel giocare con lo stadio pieno. "La gente sarà entusiasta, spero che saremo all'altezza delle loro aspettatice e della storia di questo club. Avere il pubblico è importante, metterà tanta pressione all'avversario. Credo sia bello sentirsi tutti uniti, ma nel calcio le storie d'amore non durano a lungo quando non c'è risultato. I giocatori devono sapere dove si trovano, in quale club, anche se l'ego di alcune persone a volte fa credere loro di essere più importanti del club".

MESSI - Qualcuno ha inteso un attacco neanche troppo velato a Messi. "Il PSG ha una squadra al di sopra degli altri, e questo divario aumenta ogni anno. Dico sempre che nel mondo esistono potere e giustizia, ma il potere è più forte della giustizia. Se a questa squadra già fortissima si aggiunge il miglior giocatore del mondo è ovvio che amplia ulteriormente il divario. Tutti guarderanno la Ligue 1, ma non so per quanto. Posso solo dire che c'è grande differenza fra tutte le squadre del campionato e il PSG. E questo è un qualcosa che si allontana dal concetto di giustizia. Spero che tutti i club del campionato francese abbiano un giorno le stesse opportunità economiche del PSG".