Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Salah, una dieta alla CR7 e allenamenti alle 3 del mattino per segnare più del portoghese

Salah, una dieta alla CR7 e allenamenti alle 3 del mattino per segnare più del portoghese

L'attaccante del Liverpool , 29 anni, è stato protagonista di un inizio di stagione straordinario: 10 gol in altrettante partite per la squadra di Jurgen Klopp tornata competitiva per il titolo.

Redazione Il Posticipo

Salah è diventato uno degli attaccanti più temuti del campionato inglese lavorando come... Ronaldo e segnando più di lui. L'attaccante del Liverpool , 29 anni, è stato protagonista di un inizio di stagione straordinario: 10 gol in altrettante partite per la squadra di Jurgen Klopp tornata competitiva per il titolo.

NUTRIZIONE - Il calciatore egiziano ha toccato livelli mai raggiunti prima anche grazie a una dieta rigorosa e a un rigoroso lavoro di potenziamento fisico, compresi gli allenamenti alle tre del mattino durante il Ramadan per non perdere la forma fisica. Salah ha parlato del suo impegno alla CNN : "La nutrizione è importante, fa parte del gioco. Ha aiutato il mio recupero, mi ha permesso di dormire meglio e ha aiutato il mio corpo a recuperare più rapidamente". Il menu è rigido: a colazione mangio focaccia, bicchiere di latte e un po' di frutta. A pranzo, lenticchie, verdure,  pane, pollo e una ciotola di yogurt. Il suo piatto preferito è una specialità egiziana chiamata kushari, a base di riso, pasta, lenticchie, ceci, pomodori e cipolle. A cena, invece, si privilegia un pasto ipocalorico: con zuppa, insalata, e succo di frutta fresca senza zucchero.

PALESTRA - Anche lo sviluppo fisico è evidente, figlio di una cura quasi maniacale dell'allenamento. Quando non lavora con la squadra, prosegue a casa, alternando pesi, lavoro a corpo libero, yoga, nuoto e stretching. "Normalmente, mi alzo presto per andare all'allenamento che inizia al mattino o al pomeriggio. Quindi mi dedico al recupero per quasi due ore. Terapia o massaggio specifico in modo da alleviare ogni senso di stanchezza. Quindi  vado in palestra al club per i giocatori. Dopo l'allenamento, faccio di nuovo stretching e recupero. Infine, vado in piscina al club o con mia figlia. Quando ho finito tutte le mie attività è già ora di cena".  Salah è musulmano e ha trovato il modo di non perdere la forma durante il Ramadan. L'egiziano ha spiegato di aver puntato la sveglia alle 3 del mattino per allenarsi con i pesi nella sua palestra di casa in modo da poter poi osservare il digiuno diurno.