Salah ha il Covid-19 e tra matrimoni, abbracci e polemiche…interviene il sindaco: “Tutto quello che si è detto è falso, è stato molto attento…”

La federazione egiziana ha annunciato che il numero 11 del Liverpool è positivo e sulla rete sono spuntate le immagini del matrimonio di suo fratello, con l’ex romanista che balla senza mascherina nè distanziamento. Ma il sindaco di Nagrig, la sua città natale, lo difende a spada tratta, nonostante i video lo smentiscano.

di Redazione Il Posticipo

I contagi da coronavirus continuano in tutto il mondo e anche il calcio continua a pagare pegno alla pandemia. Come molti avevano previsto, le partite delle nazionali stanno creando ulteriori problemi. Il caso di Vida, che ha giocato metà match contro la Turchia e ha contagiato anche Brozovic, fa discutere parecchio. Ma anche il semplice ritorno in patria, al di fuori delle bolle create dai club, mette a rischio dal contagio. A dimostrarlo c’è il caso di Momo Salah. La federazione egiziana ha annunciato che il numero 11 del Liverpool è positivo, una notizia che ha colpito parecchio i Reds, già decimati a causa degli infortuni.

MATRIMONIO – Ed è subito polemica, perchè in giro per la rete sono spuntate le immagini del matrimonio di suo fratello, con l’ex romanista in pista a ballare senza mascherina nè distanziamento sociale e con tanto di abbracci ripetuti agli ospiti da parte del due volte Pallone d’Oro africano. Ma a dare man forte all’eroe nazionale arriva il sindaco di Nagrig, la città natale di Salah. Maher Shtayyeh ha parlato a Goal e ha affrontato le accuse rivolte al figlio prediletto d’Egitto con una difesa a spada tratta: “Tutto quello che si è detto è falso. Non ha senso abbracciare cinque volte la stessa persona durante un matrimonio”. Le immagini però dicono altro…

DIFESA – Il primo cittadino comunque insiste nella sua difesa a oltranza.”E Salah è stato anche molto attento durante il matrimonio, che è durato un’ora, non si è mai tolto la maschera tranne quando si sono fatti le foto”. Viene quasi da chiedersi…se si parla dello stesso Salah, visti i video che circolano in rete. In ogni caso, arriva anche il bollettino medico sull’egiziano. “Ora sta bene, non ha sintomi, ho parlato con suo padre e con suo zio. E Trezeguet è stato l’unico altro giocatore della nazionale presente al matrimonio, anche lui come Salah è stato molto attento”. E se le precauzioni prese dal calciatore dell’Aston Villa sono le stesse del bomber del Liverpool, a Birmingham forse un po’ si stanno preoccupando.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy