Salah, 15 partite e 13 gol ma per Hutchison è… “sciatto e lontano dal Liverpool”

Quest’anno la lotta per il titolo è più interessante. È un bene per lo spettacolo ma dal punto di vista del tifoso del Liverpool… di chi è la colpa? Per l’ex centrocampista del club Don Hutchison è colpa di un Mohamed Salah sciatto.

di Redazione Il Posticipo

Le cose cambiano nel giro di un anno. Lo scorso anno, a gennaio, sembrava già scontata la vittoria del Liverpool a fine stagione. Quest’anno c’è la concorrenza: il Manchester United sta cominciando seriamente ad ingranare, il Tottenham di Mourinho era primo con i Reds fino allo scontro diretto. Insomma, la lotta per il titolo è più interessante. È un bene per lo spettacolo ma dal punto di vista del tifoso del Liverpool… di chi è la colpa? Per l’ex centrocampista del club Don Hutchison è colpa di Mohamed Salah.

SCIATTO – L’ex ala di Basilea, Chelsea, Fiorentina e Roma non sembra nel suo momento migliore di forma. Certo, ha segnato 13 gol in 15 partite stagionali finora mettendo anche tre volte un compagno in porta con un assist. Eppure c’è qualcosa che non va e Hutchison se n’è accorto. Ad Optus Sport, l’ex giocatore spiega: “Credo che sia un giocatore di livello mondiale. Ma è frustrante guardarlo giocare, non ci si può fermare a guardarlo segnare. Si tratta delle cose semplici: non completa un passaggio a 9 metri, sembra un po’ sciatto, casuale. A volte sconvolge il flusso del Liverpool. Da via un pallone e bisogna ricominciare l’azione da capo“. Insomma, Salah non è il miglior Salah visto in Inghilterra e Hutchison ne conosce anche il motivo.

(Photo by Catherine Ivill/Getty Images)
FUORI –Forse, le chiacchiere su Real Madrid e Barcellona devono averlo influenzato: sembra già al di fuori dal club“. In effetti, le voci di mercato su Mohamed Salah sono decisamente insistenti. Alcuni lo identificano come erede di Messi al Barcellona; altri lo vedono come pedina perfetta da inserire nello scacchiere di Zinedine Zidane. E come dice Hutchison, un “giocatore di livello mondiale”, difficilmente non viene considerato in ottica Real o Barcellona. Il punto, però, è che finché l’egiziano continua a influire positivamente sui risultati del Liverpool non sembra il caso di farsi troppi problemi.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy