Sala, parla il padre dopo il ritrovamento dell’aereo: “Sono disperato…”

Sala, parla il padre dopo il ritrovamento dell’aereo: “Sono disperato…”

Individuato nella Manica il mezzo su cui aveva viaggiato l’ex attaccante del Nantes insieme al pilota David Ibbotson. La notizia ha scioccato la famiglia del giocatore che sta vivendo un vero incubo da due settimane…

di Redazione Il Posticipo

Quello che tutti temevano si è avverato. Nella giornata di ieri è stato ritrovato l’aereo di Emiliano Sala: la notizia è stata comunicata dalle squadre di ricerca. Due settimane dopo la scomparsa del mezzo, è possibile fare finalmente un po’ di chiarezza su come sono andate le cose nel corso del volo fatale verso l’Inghilterra. L’aereo da turismo Piper Malibu è stato individuato nel fondale del mare vicino all’isola di Alderney grazie all’utilizzo di un kit di sonar all’avanguardia. Nessuna traccia però dei corpi di Emiliano Sala e del pilota David Ibbotson. La famiglia dell’attaccante argentino ha appreso la notizia, durissima da incassare per il padre Horacio.

“NON POSSO CREDERCI” – Il padre di Emiliano Sala non riesce a darsi pace dopo il ritrovamento dell’aereo ricercato per quasi due settimane, come rivelato ai microfoni di Cronica TV fuori dalla sua casa di Santa Fe in Argentina: “Non posso crederci, questo è un sogno, un brutto sogno, sono disperato. Ho comunicato coi ricercatori tutti i giorni, ma dal momento che non ho Whatsapp è difficile chiamarli o chiamarmi. Mi hanno detto che i giorni passavano e non c’erano notizie di Emiliano o dell’aereo”. Il relitto dell’aereo è stato ritrovato domenica mattina al termine di un’operazione di ricerca finanziata privatamente dalla famiglia Sala.

COME È AFFONDATO  – Secondo gli esperti l’aereo sarebbe affondato nel Canale della Manica in un unico pezzo: questo potrebbe spiegare perché è stato ritrovato così rapidamente. La notizia è stata comunicata dal cacciatore di naufraghi David Mearns: “Un aereo che trasportava Emiliano Sala e pilotato da Dave Ibbotson, 59 anni, è stato individuato dal mio equipaggio. Le famiglie sono state informate. Questo è il miglior risultato che potremmo aspettarci per le famiglie, ma è una notizia devastante”. La notizia va da aggiungersi a quella arrivata mercoledì e riguardante il ritrovamento di due cuscini appartenenti al mezzo, apparsi sulle coste della Normandia. Tutti indizi che portano a un fatto: la scomparsa di Emiliano Sala dopo quel maledetto volo sul Canale della Manica.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy