calcio

Sala come Astori: qualcuno cerca di guadagnarci su FIFA, ma EA Sports interviene

Alcuni videogiocatori di FIFA Ultimate Team cercano di ‘lucrare’ (virtualmente ma non troppo) sulla pelle di Emiliano Sala. EA Sports interviene e fissa un tetto massimo. Era già successo dopo la morte di Davide Astori.

Redazione Il Posticipo

Cos’hanno in comune i videogiochi con i giochi, per così dire, ‘classici’? Coinvolgono le persone. E le persone, purtroppo o per fortuna, non funzionano tutte allo stesso modo. Alcuni hanno una maggior sensibilità, altri cercano di farsi muovere dalla sola passione, alcuni ragionano di più, altri meno, e qualcuno per niente affatto. E quindi è vergognoso, ma non del tutto inaspettato, che in un videogioco di calcio come FIFA Ultimate Team alcuni videogiocatori abbiano provato a lucrare (virtualmente, ma non troppo) sulla pelle di Emiliano Sala.

LUCRO’ - Un caso simile si era già presentato in seguito alla morte di Davide Astori e nelle ultime ore si è ripetuto dopo la scomparsa dell'aereo del neo attaccante del Cardiff City. Alcuni videogiocatori hanno ben pensato di mettere in vendita il giocatore ad un prezzo esagerato per ‘guadagnare’ dei gettoni virtuali (ma che si comprano anche con soldi veri) all’interno del gioco. Il punto è che molti, come 'tributo' o semplicemente per moda, avranno cercato di accaparrarsi le ‘carte’ rappresentanti il ventottenne, che è sparito in volo mentre pensava di andare a realizzare il proprio sogno di giocare in Premier League. E chi ha avuto il tempo di pagare la carta di Sala al vecchio prezzo, si frega le mani e rivende al decuplo.

L’INTERVENTO - Di fronte a mancanze di rispetto del genere, qualcuno deve intervenire. E chi può farlo meglio della casa produttrice del gioco? La EA Sports ha deciso di mettere un freno a questa deplorevole faccenda, come conferma uno degli sviluppatori su Twitter. Come? Fissando un prezzo massimo al cartellino virtuale dell’ex attaccante del Nantes, così come era stato fatto in occasione della morte del compianto Davide Astori. Ovviamente, se i timori di tutti fossero fondati, il profilo del calciatore non sarà più disponibile ed è per questo che i detentori del cartellino hanno cercato di far schizzare il suo prezzo, che prima si aggirava attorno alle 800 monete, a circa 10.000. Molti protestano e contestano la scelta, ma forse, in casi del genere, sarebbe meglio collegare di più il cervello...rispetto al joystick.