Russia, Pochettino a colloquio con lo Zenit sognando il Real…

Negli ultimi tempi è stato accostato al Manchester United e al Real Madrid. E ora, arrivano notizie da Est: Pochettino starebbe negoziando con lo Zenit di San Pietroburgo.

di Redazione Il Posticipo

Mauricio Pochettino è ancora a caccia di una panchina. Il tecnico argentino, che poco più di un anno fa disputava una finale di Champions League, è sulla bocca di tutti ma non firma con nessuno. Negli ultimi tempi è stato accostato al Manchester United e al Real Madrid in sostituzione di Ole Gunnar Solskjaer e Zinedine Zidane ma, complice l’alternanza dei risultati, non si concretizzato nulla. E ora, arrivano notizie da Est: il Poch starebbe negoziando con lo Zenit di San Pietroburgo.

SI TRATTA – Secondo le informazioni della testata sportiva russa Championat, il club avrebbe fatto un’offerta all’allenatore quarantottenne argentino e le parti starebbero già negoziando. Non sarebbe la prima volta che lo Zenit mette sotto contratto un allenatore di altissimo profilo. Per citarne solo alcuni, basta nominare Roberto Mancini e André Villas-Boas, oggi al Marsiglia. L’attuale allenatore dello Zenit, Sergei Semak, è all’ultimo anno di contratto. E le cose non stanno andando proprio benissimo. Vista, quindi, l’abbondanza di allenatori di calibro internazionale liberi, sarebbe stato impensabile non contattarne alcuni da parte dei russi. Che hanno anche argomento abbastanza interessanti, al di là del campionato, da offire.

GHIACCIO – Certo, non c’è nulla di certo. Probabilmente, l’argentino potrebbe decidere di prendersi un po’ di tempo. I suoi continui accostamenti al Manchester United non trovano riscontri ma tutto lascia credere che alla fine della stagione potrebbero aprirsi diverse porte, forse meno remunerative della Russia, ma certamente più appetibili per prestigio e competitività internazionale. In primis, c’è la possibilità Real, da sempre agognata dal tecnico argentino. Zidane ha salvato la panchina nel Clasico ma la sensazione è che le strade potrebbero comunque separarsi nel prossimo giugno. E mai occasione potrebbe essere più ghiotta. Il tempo è dalla sua parte: dunque, salvo clamorose svolte, Poch potrebbe tenere in ghiaccio l’offerta russa (e le altre) e aspettare il Real Madrid.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy