Russia, incredibile ma vero: il portiere del Rostov subisce 10 gol e…fa un record positivo

Russia, incredibile ma vero: il portiere del Rostov subisce 10 gol e…fa un record positivo

La partita di Premier Liga tra Sochi e Rostov entra nella storia, ma per motivi abbastanza discutibili. Tutta colpa del coronavirus, che ha costretto gli ospiti a finire in quarantena e dunque schierare una squadra infarcita di ragazzini. Il match termina 10-1, ma gli ospiti…spiegano di essere contenti!

di Redazione Il Posticipo

La partita di Premier Liga tra Sochi e Rostov entra nella storia, ma per motivi abbastanza discutibili. Tutta colpa del coronavirus, che ha costretto gli ospiti a finire in quarantena e dunque schierare una squadra infarcita di ragazzini contro gente esperta come Kokorin (che ha segnato una tripletta) e compagni. Risultato, è il caso di dirlo, non proprio calcistico: 10-1 per i padroni di casa, con il tabellino del match che è immediatamente diventato virale. Normale, se non si sapeva come mai il Rostov si è presentato così rimaneggiato. Al punto che il club ha dovuto rilasciare un comunicato ufficiale…per spiegare la questione.

SPIEGAZIONE – “Molti tifosi che non parlano russo non hanno capito come mai la nostra partita sia finita con il risultato di 10-1 e vorremmo spiegarlo. Sei dei nostri calciatori sono stati contagiati dal coronavirus e quindi tutta la squadra è stata messa in quarantena. Il Sochi ha rifiutato la nostra offerta di posticipare il match, ecco perchè abbiamo dovuto schierare ragazzi di un’età compresa tra i 16 e i 19 anni. Il risultato ovviamente è stato un po’ fastidioso, ma vogliamo che voi tifosi del Rostov guardiate la cosa dal lato positivo”. Già, perchè, anche se sembra assai strano a dirsi, qualcuno ce n’è.

RECORD – Intanto il fatto che il Rostov abbia aperto il match segnando, con la rete del diciassettenne Roman Romanov, che si prende il titolo di marcatore più giovane della storia del club e entra tra i primi tre di tutti i tempi della Premier Liga. E poi, considerando che la partita è diventata una specie di tiro a segno, un primato arriva anche per il portiere, anche lui 17 anni. “Denis Popov ha fatto 15 incredibili parate, incluso un calcio di rigore, che è il nuovo record assoluto dell campionato! Denis ha rubato l’occhio oggi e ha anche ottenuto un meritatissimo premio come migliore in campo”. Insomma, il Rostov l’ha presa decisamente con filosofia. E persino un 10-1, con questi presupposti, fa meno male.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy