Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Russia, il vice allenatore – giocatore Kornilenko entra in campo e segna nella sua ultima partita

BLACKPOOL, ENGLAND - APRIL 10:  Abou Diaby of Arsenal is challenged by Sergei Kornilenko of Blackpool during the Barclays Premier League match between Blackpool and Arsenal at Bloomfield Road on April 10, 2011 in Blackpool, England.  (Photo by Chris Brunskill/Getty Images)

Un vice allenatore in pausa dal calcio giocato torna per dare una mano al proprio club in una partita d'addio. Contro il Krasnodar-2 entra in campo e segna... dopo 30 secondi.

Redazione Il Posticipo

In Russia, negli ultimi giorni si parla della favola del KS Samara. È capitato spesso che una squadra avesse un allenatore-giocatore. La squadra della parte centro-orientale della Russia europea ha in squadra un vice allenatore che quest'anno ha deciso di uscire dalla pausa che si era preso dal calcio giocato per dare una mano al proprio club. Contro il Krasnodar-2 entra in campo e segna... dopo 30 secondi.

L'ADDIO - Il 6 maggio, il Krylya Sovetov Samara ha pubblicato un comunicato annunciando ai tifosi la partita di addio al calcio della leggenda del club, oggi calciatore-vice allenatore. "Nella prossima partita, la nostra squadra ospiterà Krasnodar-2 alla Solidarity Arena. La partita del 41° turno di OLYMPUS - FNL Championship sarà l'ultimo incontro casalingo per i giocatori di Samara di questa stagione e si svolgerà sabato 8 maggio alle ore 15:00. Questa partita sarà una partita d'addio per Sergei Kornilenko". Come riporta Russian Football su Twitter, il trentasettenne ex Zenit e Blackpool entra in campo per un cameo a meno di 10 minuti dalla fine della partita.

BLACKPOOL, ENGLAND - APRIL 10:  Abou Diaby of Arsenal is challenged by Sergei Kornilenko of Blackpool during the Barclays Premier League match between Blackpool and Arsenal at Bloomfield Road on April 10, 2011 in Blackpool, England.  (Photo by Chris Brunskill/Getty Images)

IL GOL E LA STORIA - Arriva un cross dalla sinistra, Kornilenko cicca il pallone con la suola sinistra. La palla finisce a un compagno che lo serve di nuovo e ancora con il mancino, stavolta colpendo bene, segna. La corsa è di quelle liberatorie con tutta la squadra che corre ad abbracciarlo. Kornilenko, del resto, non è un calciatore qualsiasi.  A quelle latitudini, è un idolo, oltre che uno dei migliori marcatori della storia della squadra. Il bielorusso ha giocato nel club per 9 anni, mettendo a verbale 205 presenze arricchite da 56 gol. Il 10 luglio 2019 aveva deciso di prendersi una pausa dal calcio giocato. Poi, il 18 febbraio 2021, è tornato in campo. Ha deciso di aiutare la squadra. Quindi, prima di prendere la definitiva decisione di appendere gli scarpini al chiodo ha avuto tempo e modo  di provare  la gioia più grande.